Che cos'è la superintelligenza artificiale?
Esplora IBM watsonx.ai
Una fila infinita di eleganti server neri, dal pavimento fino al soffitto, con una rete di luci blu brillanti che li collega tra loro

Data di pubblicazione:  12/18/2023

Collaboratori: Tim Mucci, Cole Stryker

Che cos'è la superintelligenza artificiale?

La superintelligenza artificiale (ASI) è un sistema ipotetico di intelligenza artificiale (AI) basato su software con una portata intellettuale che va oltre l'intelligenza umana. Al livello più fondamentale, questa AI superintelligente possiede funzioni cognitive all'avanguardia e skill di pensiero più avanzate di quelle di qualsiasi essere umano.

Sebbene l'ASI sia ancora in un ipotetico stato futuro, ci sono diversi processi tecnologici che abbiamo oggi a disposizione e che formano gli elementi costitutivi dell'ASI. Ma prima, per illustrare quanto sia distante al momento l'ASI, vale la pena ricordare che l' attuale livello di AI viene spesso definito Artificial Narrow Intelligence (ANI), AI debole o narrow AI. 

L'AI debole eccelle in attività specifiche come il gioco degli scacchi o la traduzione di lingue, ma non può apprendere nuove skill o sviluppare una profonda comprensione del mondo. Si basa su algoritmi e dati preprogrammati e richiede l'intervento dell'uomo per poter funzionare.

Non tutti sono concordi sulla fattibilità di un qualcosa come un'ASI. L'intelligenza umana è il prodotto di specifici fattori evolutivi e potrebbe non rappresentare una forma ottimale o universale di intelligenza. Inoltre, il funzionamento del cervello umano non è ancora stato del tutto compreso, il che rende difficile ricrearlo tramite software e hardware.

Conoscere i diversi tipi di AI

Esplora la progressione dei modelli di AI, dalla richiesta di intervento umano a sofisticati sistemi di autoapprendimento.

Contenuti correlati

Esplora i servizi AI di IBM Consulting

È possibile la superintelligenza artificiale?

Un grande passo verso lo sviluppo di un'ASI sarebbe quello di realizzare un'intelligenza artificiale generale (AGI) o AI forte. Un'AGI è un sistema AI di nuova generazione in grado di comprendere il mondo e imparare e applicare l'intelligenza per la risoluzione dei problemi nel modo più ampio e flessibile possibile come farebbe un essere umano. L'AGI sarebbe in grado di apprendere in modo intersettoriale e di ragionare con la capacità di fare collegamenti tra diversi campi. Proprio come l'ASI, la vera AGI deve ancora essere sviluppata.

Esistono tecnologie chiave che devono svilupparsi ulteriormente prima che l'ASI diventi realtà. Ecco alcuni altri processi che sono gli elementi costitutivi della superintelligenza artificiale. Queste discipline dovrebbero evolversi ulteriormente prima che l'ASI possa diventare realtà.

 

Modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) e set di dati di grandi dimensioni

L’ASI dovrebbe richiedere l'accesso a enormi set di dati per apprendere e sviluppare una conoscenza del mondo; l'elaborazione del linguaggio naturale (nlp) negli LLM aiuterà l'ASI a conoscere il linguaggio naturale e a conversare con l'uomo.

AI multisensoriale

Consentire all'ASI di elaborare e interpretare più tipi di dati—come testo, immagini, audio e video—per eseguire attività o prendere decisioni. Questo approccio è in contrasto con i sistemi di AI unimodali, specializzati nell'elaborazione di un solo tipo di dati, come testo o immagini.

Neural networks

Fondamentalmente, queste reti sono costituite da software di deep learning modellati su come funzionano i neuroni all'interno del cervello umano. L'ASI avrebbe bisogno di reti neurali molto più complesse, potenti e avanzate rispetto all'attuale generazione.

Calcolo neuromorfico

Esattamente come le reti neurali sono modellate sulle operazioni cerebrali umane, i computer neuromorfici sono sistemi hardware ispirati dalle strutture neurali e sinaptiche del cervello umano.

Calcolo evolutivo

Si tratta di una forma di ottimizzazione algoritmica ispirata dall'evoluzione biologica. Gli algoritmi evolutivi risolvono i problemi migliorando iterativamente una popolazione di soluzioni candidate, imitando il processo di selezione naturale.

Programmazione generata dall'AI

Si riferisce a codici, applicazioni e programmazione generati da sistemi di AI senza intervento umano.

La strada verso la superintelligenza artificiale

I progressi nell'informatica, nella potenza di calcolo e negli algoritmi sono solo alcuni dei fattori chiave che alimentano le speculazioni sull'ASI. Tuttavia, disporre semplicemente della potenza computazionale non è sufficiente. Un potenziale percorso verso il successo risiede nella replica degli intricati meccanismi della mente umana. Nonostante i suoi limiti, il cervello umano è incredibilmente complesso ed è capace di notevole creatività, capacità di risoluzione dei problemi e pensiero critico. L'AI, pur superando gli esseri umani in alcune aree, fatica ancora a eguagliare la capacità umana di apprendere e adattarsi a nuove situazioni.

Gli algoritmi di apprendimento, ispirati al modo in cui il cervello umano apprende, consentono all'AI di migliorare le proprie prestazioni nel tempo. Questo apprendimento costante è fondamentale per raggiungere un'intelligenza di livello umano, consentendo all'AI di acquisire conoscenze e adattarsi a nuove situazioni senza una programmazione esplicita.

Anche i chatbot e l'AI generativa hanno funzione di preziosi precursori dell'ASI. Queste tecnologie dimostrano la crescente raffinatezza dell'AI nella comprensione e nella risposta al linguaggio umano. Sebbene non sia dotata di sensibilità, questa capacità di comprendere e rispondere al linguaggio umano in modo naturale è un elemento fondamentale per raggiungere un'intelligenza di livello umano.

Un'ASI, in sostanza, si auto-migliorerebbe man mano che si sviluppa e apprende. Le invenzioni generate dall'AI potrebbero portare a innovazioni come nuovi farmaci, materiali e fonti di energia. L'integrazione perfetta consentirebbe ulteriormente l'interazione intuitiva con l'AI attraverso il linguaggio naturale parlato o anche attraverso comandi mentali, rendendo necessarie scoperte nell'interazione uomo-computer simili a una singolarità tecnologica.

Vantaggi della superintelligenza artificiale

La tecnologia utilizzata per lo sviluppo di un'ASI trasformerebbe il modo in cui funziona il mondo a un livello fondamentale, e alcuni sostengono che l'ASI sarà l'ultima invenzione dell'umanità. I vantaggi di una tale tecnologia sono fantascientifici nelle loro implicazioni. In sostanza, un'ASI sarebbe un superessere inesauribile e iperintelligente. Un supercomputer quasi perfetto disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con la possibilità di elaborare e analizzare qualsiasi quantità di dati con velocità e precisione che non siamo ancora in grado di conoscere. 

Con tali funzionalità, gli esseri umani potrebbero utilizzare l'ASI per prendere le migliori decisioni possibili e risolvere i problemi più complessi che affliggono la sanità, la finanza, la ricerca scientifica, la politica e ogni settore. Un pensiero così avanzato potrebbe essere sufficiente per risolvere gli enigmi medici più persistenti, sviluppare farmaci e trattamenti salvavita e svelare i misteri della fisica per aiutare l'umanità a raggiungere l'obiettivo di esplorare le stelle. Grazie alla sua capacità di ridurre significativamente gli errori umani, in particolare nella programmazione e nella gestione del rischio, l'ASI potrebbe scrivere ed eseguire il debug di programmi e implementare robot per eseguire compiti fisici pericolosi come il disinnesco di bombe o l'esplorazione delle profondità marine.

Dal momento che l'ASI può operare in modo continuo, sarebbe ideale per compiti come la navigazione in sicurezza di reti di auto a guida autonoma e l'assistenza all'esplorazione spaziale. Inoltre, la creatività superiore dell'ASI e la sua capacità di analizzare grandi quantità di dati potrebbero portare a soluzioni che l'uomo non può nemmeno immaginare, con la speranza di migliorare la qualità della vita e forse anche di prolungarla.

Potenziali rischi di superintelligenza artificiale

Nonostante gli incredibili progressi promessi dall’ASI, gli scienziati mettono in guardia anche dal pericolo insito in una tale invenzione. Una delle principali preoccupazioni è che l'ASI possa superare il controllo umano e diventare autoconsapevole, portando potenzialmente a conseguenze impreviste e persino a rischi esistenziali. Le sue capacità cognitive superiori potrebbero consentire di manipolare i sistemi o addirittura di ottenere il controllo di armi avanzate.

Le preoccupazioni che dobbiamo affrontare con l'attuale livello di sofisticazione dell'AI potrebbero peggiorare esponenzialmente quando l'automazione attraverso l'ASI porterà a una disoccupazione diffusa, causando disordini economici e sociali, esacerbando le disuguaglianze esistenti e sconvolgendo interi settori industriali.

In ambito militare e di difesa, l'ASI potrebbe sviluppare armi potenti e autonome, aumentando significativamente il potenziale distruttivo di una guerra. Inoltre, i malintenzionati potrebbero sfruttare le funzionalità avanzate dell'ASI per scopi nefasti come il controllo sociale, la raccolta di dati e la perpetuazione di pregiudizi. Infine, un'ASI potrebbe anche perseguire obiettivi esistenzialmente dannosi per l'umanità che possono sembrare vantaggiosi in superficie, ma senza interventi adeguati, i suoi sistemi avanzati potrebbero non essere in linea con i valori dell'uomo.

Programmare semplicemente l'ASI secondo l'etica e la moralità umana è complesso in quanto non esiste un insieme di codici morali universalmente accettato; ciò potrebbe portare a dilemmi etici e conseguenze potenzialmente dannose, soprattutto nel caso in cui l'ASI inizi a operare al di fuori del controllo umano. Le immense funzionalità dell'ASI potrebbero portare a comportamenti imprevedibili e incontrollabili. La sua capacità di apprendere e adattarsi rapidamente potrebbe rendere difficile anticipare le sue azioni e prevenire potenziali danni.

Sarà fondamentale stabilire regolamenti e protezioni internazionali per prevenire tali scenari. Nonostante questi potenziali pericoli, lo sviluppo dell'ASI rappresenta anche un'enorme promessa per la risoluzione di problemi complessi e il miglioramento della vita umana. È fondamentale affrontare questa tecnologia con cautela e responsabilità, assegnando priorità alla sicurezza e all'etica dell'AI durante tutto il processo di sviluppo e implementazione.

Verso la superintelligenza artificiale nel mondo reale

Dal momento che l'ASI è ancora di fatto teorica, la fantascienza rappresenta i migliori esempi di come potrebbero essere le macchine superintelligenti, come i droidi parlanti e ragionanti di Star Wars, gli assistenti personali iper-intelligenti ed evolutivamente capaci di Her, il computer HAL di 2001: Odissea nello spazio che può controllare le funzioni di un'intera astronave.

Ciò che abbiamo oggi sono sistemi AI limitati, applicazioni primitive di precursori dell'ASI che puntano a un futuro in cui un singolo ASI possiede tutte le funzionalità AI conosciute e molto altro ancora. Ecco alcuni casi d'uso che hanno funzioni di "mattoni".

AI conversazionale: assistenti personali come Amazon Alexa, Microsoft Cortana e Siri di Apple rappresentano l'avanguardia dell'AI conversazionale. Un'ASI dovrebbe essere in grado di parlare il linguaggio umano in modo fluente, dinamico e con una piena comprensione delle sue numerose sfumature.

Motori di raccomandazione: la machine learning utilizzata negli algoritmi di raccomandazione, come quelli utilizzati da Netflix, contiene gli algoritmi di analisi dei dati e di processo decisionale che un giorno potrebbero far parte di una rete neurale ASI.

AI generativa: ChatGPT di Open AI utilizza un modello linguistico di grandi dimensioni addestrato su un enorme set di dati di testo e codice, che gli consente di elaborare e generare il linguaggio umano con notevole fluidità e precisione. La sua capacità di comprendere la complessità delle frasi scritte, di impegnarsi in conversazioni e di generare prodotti creativi come poesie, copioni e musica è fondamentale per raggiungere un'intelligenza di livello umano.

Auto a guida autonoma: Tesla ha dimostrato il potenziale delle auto a guida autonoma. Le auto a guida autonoma utilizzano una combinazione di sensori, telecamere e potenti algoritmi di AI per esplorare le strade in modo autonomo. Le funzionalità avanzate di percezione e decisionali sviluppate per le auto a guida autonoma sono direttamente rilevanti per l'ASI. La capacità di elaborare dati sensoriali complessi e prendere decisioni in tempo reale in ambienti dinamici è un aspetto fondamentale dell'intelligenza generale, un obiettivo fondamentale della ricerca ASI.

Sanità: l'AI sta facendo passi da gigante anche nel settore sanitario, con l'intelligenza della macchina che ora analizza immagini e dati medici per assistere i medici nella diagnosi delle malattie. Aziende come IBM Watson Health e DeepMind Health stanno sviluppando sistemi basati su AI in grado di rilevare tumori, malattie cardiache e altre condizioni con elevata precisione. Questi progressi nell'AI medica stanno aprendo la strada allo sviluppo di sistemi ancora più sofisticati che un giorno potrebbero diagnosticare e trattare le malattie in modo autonomo. La capacità di elaborare e interpretare dati medici complessi è fondamentale per raggiungere competenze mediche di livello umano o addirittura sovrumano, un'area chiave di interesse della ricerca dell'ASI.

Il potenziale impatto dell'ASI è immenso, con la possibilità di rivoluzionare vari aspetti della vita umana. Tuttavia, affrontare le sfide etiche e sociali associate alla potente AI è fondamentale. I ricercatori dell'AI, gli informatici, i giganti della tecnologia e i governi del mondo devono considerare attentamente i potenziali benefici e i rischi dell'ASI per garantire che questa tecnologia trasformativa sia usata in modo responsabile ed etico per il miglioramento dell'umanità.

Soluzioni correlate
watsonx

Implementa e integra facilmente l'AI nell'intera azienda, gestisci tutte le fonti di dati e accelera i workflow di AI responsabile—tutto su un'unica piattaforma.

Scopri watsonx

Soluzioni di intelligenza artificiale

Metti subito in azione l'AI focalizzando l'attenzione sulle aree del tuo business in cui l'AI può offrire benefici reali in modo rapido ed etico.

Rendi operativa l'AI

Risorse correlate Che cos'è l'AI forte?

Scopri una forma teorica di AI che replica le funzioni umane, come il ragionamento, la pianificazione e la risoluzione dei problemi.

Portare la potenza di watsonx ai clienti

IBM ha individuato tre dei casi d'uso di maggiore impatto per l'AI generativa che sono davvero importanti per le aziende in questo momento e siamo già al lavoro per aiutare i clienti a ottenere risultati.

Che cos'è l'intelligenza artificiale?

Scopri come l'AI combina informatica e set di dati affidabili per consentire la risoluzione dei problemi.

Che cos'è l'etica dell'AI?

L'etica dell'AI è un campo multidisciplinare che studia come ottimizzare l'impatto benefico dell'AI riducendo i rischi e gli esiti avversi. Scopri di più sull'approccio di IBM all'etica dell'AI.

Che cos'è l'AI spiegabile?

L'AI spiegabile riveste un ruolo centrale nelle organizzazioni per instaurare fiducia e sicurezza nel momento in cui si inseriscono in produzione i modelli AI.

Che cos'è la governance dell'AI?

La governance dell'AI è fondamentale per raggiungere uno stato di conformità, fiducia ed efficienza nello sviluppo e nell'applicazione delle tecnologie AI.

Fai il passo successivo

Addestra, convalida, ottimizza e distribuisci funzionalità di AI generativa, foundation model e machine learning con IBM watsonx.ai, uno studio aziendale di nuova generazione per builder AI. Crea applicazioni AI con tempi ridotti e una minima quantità di dati.

Esplora watsonx.ai Prenota una demo live