Repo Cyber Ltd.
Per denunciare un reato in forma anonima è sufficiente un messaggio
Veduta aerea di un uomo con un telefono cellulare in mano sul tetto che guarda la città

IBM® Business Partner Repo Cyber aiuta i potenziali segnalatori a rompere il silenzio con un'app smart city facile da usare e che tutela le identità degli utenti. Supportata dall'infrastruttura IBM Cloud® , l'app Repo Cyber ha aumentato le segnalazioni dei cittadini di una città israeliana di oltre il 450%, aiutando la polizia a rispondere più tempestivamente alle segnalazioni.

Sfida di business

Repo Cyber Ltd. aveva bisogno di una piattaforma cloud altamente sicura e scalabile per creare e implementare rapidamente un'app potenziata dall'AI che consentisse agli utenti di segnalare in modo anonimo crimini e altri problemi alle autorità.

Trasformazione

Repo Cyber ha scelto IBM per progettare una soluzione ibrida e multicloud per l'app Repo Cyber. Con un ambiente IBM Cloud la startup può innovare rapidamente riducendo al minimo i costi operativi e di capitale.

Risultati Aumento di oltre il 450% nelle segnalazioni di crimini e altri problemi
ricevuti dal centro di comando e controllo (C&C) di Kiryat Yam entro due settimane
Aumento di circa il 30% del livello dei servizi nei quartieri della città
con una riduzione media del 20% dei tempi di risposta del centro C&C
Aumento superiore al 35% dell'efficienza delle forze di polizia
e un aumento del 50% della sensazione di sicurezza e protezione dei cittadini
Storia di una sfida aziendale
Un modo più sicuro e veloce per denunciare i crimini

Troppo spesso, i cittadini testimoni di reati non li denunciano alle forze dell'ordine. In molti casi, temono che gli autori del reato possano vendicarsi. In altri, semplicemente non vogliono subire l'inconveniente di aspettare in fila alla stazione di polizia o di parlare con un rappresentante del call center. Anche se i cittadini agiscono, c'è la possibilità che forniscano resoconti incompleti a causa delle barriere linguistiche, dell'incertezza sulla loro esatta ubicazione o di altre difficoltà.

I fondatori di Repo Cyber volevano dare ai cittadini la possibilità di rendere le loro comunità luoghi più sicuri e desiderabili in cui vivere. Hanno cercato di sviluppare un'applicazione smart per la città che liberasse gli individui dalla preoccupazione di esporre se stessi e le loro famiglie a potenziali danni. Con pochi tocchi sul telefono, le persone possono inviare anonimamente alle forze dell'ordine e ad altre agenzie governative informazioni critiche e tempestive sugli avvenimenti nelle loro città.

"Il nostro obiettivo principale era garantire che i cittadini potessero denunciare in modo sicuro e protetto crimini, attacchi terroristici e altri motivi di preoccupazione, automatizzando al tempo stesso le attività quotidiane per consentire risposte più rapide e precise", spiega Zeev Mindali, Chief Technology Officer e cofondatore di Repo Cyber.

Mindali e Yehuda Solomon, amministratore delegato e cofondatore dell'azienda, hanno apportato alla startup israeliana non solo la loro visione comune della nuova app, ma anche decenni di esperienza maturata nelle forze dell'ordine. Mindali è un professionista IT che in precedenza ha prestato servizio nelle forze di polizia israeliane, mentre Solomon è un tenente di brigata delle forze di polizia israeliane attualmente in pensione. Hanno attinto alla loro profonda conoscenza sul comportamento dei civili e sulle procedure di polizia per definire i requisiti delle soluzioni, con l'obiettivo di rendere l'app incentrata sul cittadino.

"Volevamo che la nostra app fosse installata su tutti gli smartphone", spiega Mindali, il che significava che doveva essere facile da usare, in grado di supportare una miriade di lingue e formati multimediali e che fosse progettata per motivi di sicurezza. Hanno anche valutato quale fornitore di servizi potesse garantire un ambiente cloud altamente sicuro e scalabile per ospitare l'app e altre tecnologie avanzate, tra cui un set di strumenti di AI.

In un breve periodo, [il team IBM] ci ha aiutato a configurare la nostra app e ad espanderne le funzionalità con un rischio minimo per la nostra azienda. Zeev Mindali Chief Technology Officer e Cofondatore Business partner di IBM Repo Cyber Ltd.
Storia della trasformazione
Kiryat Yam si porta in vantaggio sul crimine

L'azienda ha valutato molti dei principali fornitori di servizi cloud prima di selezionare IBM. "[Il team IBM] ha creduto nella nostra soluzione e ci ha aiutato a determinarne l'architettura", afferma Mindali. "Poi, in breve tempo, ci hanno aiutato a configurare la nostra app e ad espanderne le funzionalità con un rischio minimo per la nostra azienda." Come partecipante all'IBM Global Entrepreneur Program for Cloud Startups, Repo Cyber ha ottenuto un accesso conveniente alla piattaforma IBM Cloud e ad altre preziose risorse tecniche e di business.

Repo Cyber ha testato la sua app a Kiryat Yam, una città portuale israeliana di quasi 40.000 abitanti, tra cui russi, nordafricani, etiopi e altre popolazioni immigrate che parlano lingue diverse. Le forze di polizia della città e gli altri primi soccorritori gestiscono una serie di eventi, tra cui atti di terrorismo, violenza domestica, vandalismo e lesioni e danni causati dai terremoti. Inoltre, il centro C&C della città monitora le strade e la costa mediterranea attraverso le webcam e riceve informazioni da sistemi di controllo del traffico, satelliti meteorologici, sensori di qualità dell'aria e rilevatori di terremoti.

Attraverso un programma pilota, Repo Cyber e IBM hanno collaborato con le autorità della città per integrare il sistema Repo Cyber con la rete C&C della città e rendere l'app disponibile per residenti e turisti. La gente ora può denunciare facilmente qualsiasi evento come crimini pericolosi, terremoti e altri eventi potenzialmente letali ma anche problemi meno gravi per la salute pubblica e la sicurezza, come la mancata raccolta di rifiuti o la presenza di buche nelle strade della città. Possono utilizzare messaggi, fotografie, video o messaggi vocali con la certezza che i loro dati personali rimarranno anonimi. L'app offre anche la possibilità di comunicare in più di 80 lingue.

La tecnologia IBM Watson® AI analizza rapidamente le informazioni, correlandole con report simili di altri soggetti e con i dati pertinenti raccolti dai sistemi di monitoraggio della città. Incrocia inoltre i dati con database di veicoli a motore, terroristi, fuggitivi e altro. Sulla base di questa analisi avanzata, il sistema Repo Cyber avvisa automaticamente le agenzie governative competenti in modo che possano prendere decisioni informate su come intervenire. Se necessario, traduce anche i report per gli operatori del centro C&C della città e per altri funzionari, la maggior parte dei quali parla l'ebraico come prima lingua. Tutto questo avviene nel cloud in pochi secondi.

"Ad esempio, un cittadino segnala che una strada è inondata", spiega Mindali. "Un'inondazione in strada si verifica solo in due modi: a causa di una pioggia eccessiva o di un tubo dell’acqua esploso… Il sistema Repo Cyber estrae dati da ogni singola API, ottenendo informazioni sull’ambiente, il meteo, cosa sta succedendo, tutto ciò che consente fornire un rapporto finale dettagliato al decisore finale [per aiutarlo a determinare] se ha bisogno di inviare una macchina della polizia."

Le forze di polizia della città, i vigili del fuoco e gli altri soccorritori ricevono informazioni attraverso portali mobili e web dedicati. Mindali sottolinea che l'intelligence di Repo Cyber consente loro di rispondere con maggiore rapidità e urgenza a situazioni pericolose prima che si intensifichino e causino potenzialmente gravi lesioni o morte. Racconta come un cittadino abbia recentemente utilizzato l'app per segnalare in modo anonimo che due adolescenti stavano guidando pericolosamente su biciclette elettriche. "Quando il poliziotto è intervenuto, ha scoperto che uno dei ragazzi portava con sé diverse bustine di [marijuana], pronte per essere vendute ai giovani delle scuole medie", racconta Mindali. "Poiché il sistema Repo Cyber ha avvisato la polizia di un evento pericoloso, è stato possibile rispondere rapidamente e, alla fine, prevenire un evento più grave".

Repo Cyber ha collaborato con IBM per progettare un'architettura per una soluzione ibrida e multicloud con i seguenti offerti su una base aperta di IBM Cloud:

  • Il servizio IBM API Connect® garantisce un gateway singolo, firmato e crittografato per le connessioni con i sistemi municipali e altri sistemi di terze parti.
  • IBM Blockchain Platform, supportato da Hyperledger Fabric della Linux Foundation, convalida la fonte di ogni comunicazione con i cittadini tramite i dati personali.
  • Il database distribuito IBM Cloudant® accelera e scala la capacità di throughput e di data storage.
  • Il servizio IBM Watson Knowledge Studio addestra modelli altamente accurati per l'analisi di messaggi, video, immagini e altri dati non strutturati.

I servizi multicloud forniscono traduzioni speech-to-text in più lingue, incluso l'ebraico.

 

Storia dei risultati
Un senso di sicurezza superiore al 50%

Ora che possono tenere nascosta la propria identità, un maggior numero di persone a Kiryat Yam si sente più incline a segnalare attività sospette. La capacità di comunicare nelle lingue preferite e in molteplici formati dà loro inoltre maggiore sicurezza nell’agire. In un intervallo di tempo di due settimane, gli utenti hanno utilizzato l'app per inviare circa 14 report anonimi ogni giorno, che rappresentano un aumento di oltre il 450%. Durante il periodo di proof-of-concept (POC) di tre mesi a Kiryat Yam, circa 1.000 persone hanno utilizzato l'applicazione per inviare segnalazioni, mentre il numero di segnalazioni telefoniche ricevute dagli operatori dei centri C&C è diminuito di circa il 20%. Inoltre, il numero di segnalazioni presentate da persone che parlano lingue diverse dall'ebraico, in particolare rumeno, russo e yiddish, è aumentato di oltre il 50%.

La città ha inoltre aumentato la reattività della sua forza lavoro. I livelli dei servizi sono aumentati fino al 30% in tutti i dipartimenti della città, tra cui i servizi igienico-sanitari, i servizi pubblici, i servizi sociali e l'assistenza sanitaria. In particolare, le forze di polizia hanno aumentato la propria efficienza di oltre il 35%, mentre il centro C&C ha ridotto in media del 20% il tempo necessario ai suoi operatori nella gestione delle segnalazioni.

"Quando abbiamo introdotto il sistema, molti dipendenti comunali pensavano che li avrebbe sostituiti", commenta Mindali. "Tuttavia, dopo aver realizzato che non solo non li sostituirà, ma consentirà loro di rispondere più rapidamente e nel modo più pratico alle segnalazioni dei cittadini, si sono innamorati del sistema."

A ulteriore testimonianza del successo della soluzione pilota, Kiryat Yam ha adottato completamente il sistema Repo Cyber una volta concluso il progetto pilota iniziale. I funzionari della città condividono il loro entusiasmo anche con altre municipalità israeliane, tra cui Haifa, la terza città più grande del paese. L'aspetto forse più importante è che i sondaggi condotti in città rivelano che la sensazione generale di sicurezza nella propria comunità da parte dei residenti è aumentata di oltre il 50%.

Infine, creando la sua app smart city su IBM Cloud, Repo Cyber ha accelerato lo sviluppo POC con rischi e investimenti di capitale minimi. L'infrastruttura cloud consente inoltre all'azienda di innovare rapidamente l'AI, mantenendo un'elevata qualità del servizio e riducendo i costi operativi.

Mindali sottolinea che la sua azienda continuerà a collaborare con IBM per sviluppare nuove funzioni e caratteristiche dell'app. "Il supporto fornito da IBM è inestimabile. Sono come una grande famiglia ed è per questo che restiamo con IBM. Dopodiché è una questione di sicurezza, che è molto importante in Israele."

logo aziendale
Repo Cyber Ltd.

Repo Cyber ha sviluppato un'app smart per la città che consente ai cittadini di segnalare reati e altri problemi alle autorità governative, senza rivelare le loro identità personali. Le aziende possono anche utilizzare il sistema Repo Cyber per contribuire a fermare le molestie sessuali, il bullismo e altre attività simili. Fondata nel 2017, la startup impiega quattro persone nei suoi uffici a Kiryat Yam, nel distretto di Haifa Bay, nel nord di Israele.

Fai il passo successivo

Per saperne di più sulle soluzioni IBM presentate in questa storia, contatta il tuo rappresentante IBM o un business partner IBM.

Leggi il PDF Mostra altre storie di casi
Legale

© Copyright IBM Corporation 2019. IBM Corporation, IBM Hybrid Cloud, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, luglio 2019.

IBM, il logo IBM, ibm.com, Cloudant, IBM API Connect, IBM Cloud, IBM Watson, Watson e Watson IoT sono marchi commerciali di International Business Machines Corp., registrati in molte giurisdizioni in tutto il mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web in "Copyright and trademark information" all'indirizzo ibm.com/trademark.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. I business partner IBM stabiliscono i propri prezzi, che possono variare. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. La valutazione e la verifica del funzionamento di qualsiasi altro prodotto o programma con prodotti e programmi IBM sono responsabilità dell’utente. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.

L'app Repo Cyber non è un prodotto o un'offerta IBM. L'app Repo Cyber viene venduta o concessa in licenza, a seconda dei casi, agli utenti in base ai termini e alle condizioni di Repo Cyber Ltd., forniti insieme al prodotto o all'offerta. La disponibilità e tutte le garanzie, i servizi e l'assistenza per l'app Repo Cyber sono sotto la diretta responsabilità di Repo Cyber Ltd. e vengono forniti direttamente agli utenti.

Dichiarazione di buone pratiche di sicurezza: la sicurezza dei sistemi IT comporta la protezione dei sistemi e delle informazioni tramite la prevenzione, il rilevamento e la risposta ad accessi impropri all'interno e all'esterno dell'azienda. Gli accessi impropri possono causare alterazione, distruzione, appropriazione indebita o abuso dei dati e danni o abuso dei sistemi, anche per essere utilizzati per attacchi verso terzi. Nessun sistema o prodotto IT va considerato totalmente sicuro e nessun singolo prodotto, servizio o misura di sicurezza è da considerarsi completamente efficace nella prevenzione dell’uso o dell’accesso improprio. I sistemi, i prodotti e i servizi IBM sono progettati per far parte di un approccio legittimo e completo alla sicurezza, il quale implica necessariamente procedure operative supplementari, e potrebbe richiedere altri sistemi, prodotti o servizi per fornire la massima efficacia. IBM NON GARANTISCE CHE SISTEMI, PRODOTTI O SERVIZI SIANO ESENTI DA O RENDERANNO L’AZIENDA ESENTE DA CONDOTTA MALEVOLA O ILLEGALE DI UNA QUALSIASI PARTE.