In che modo la modernizzazione e l'automazione delle app generano valore
FlowFactor utilizza IBM WebSphere Hybrid Edition per migliorare in modo significativo l'efficienza
Colleghi che discutono di un programma informatico in ufficio

L'automazione ci toglierà il lavoro? È una domanda con cui FlowFactor si confronta costantemente lavorando con diverse aziende che cercano di modernizzare le operazioni per stare al passo o anticipare i tempi.

E poiché FlowFactor implementa le soluzioni di modernizzazione e automazione delle applicazioni di IBM per aiutare le organizzazioni a raggiungere nuovi livelli di efficienza e flessibilità, ha una risposta chiara a questa domanda:

No, l'automazione non ci toglierà il lavoro. Lo migliorerà.

Johan Janssen e Kilian Niemegeerts, Managing Partner e Co-founder di FlowFactor, hanno recentemente lavorato con una compagnia di trasporti pubblici in Europa che copre un percorso di quasi 200 milioni di chilometri in una regione densamente popolata. Il progetto è un buon esempio della forte domanda che FlowFactor si trova ad affrontare nel mercato odierno: sembra infatti che ogni grande organizzazione stia cercando di modernizzarsi e automatizzarsi per ottenere maggiore efficienza e agilità. Tuttavia, generalmente queste organizzazioni dispongono di grandi applicazioni legacy business-critical che non si adattano facilmente all'automazione.

Modernizzazione app

 

FlowFactor ha utilizzato le soluzioni IBM per aiutare una compagnia di trasporti pubblici a modernizzare 65 applicazioni

Distribuzioni più veloci

 

La modernizzazione e l'automazione delle applicazioni hanno ridotto il tempo del ciclo di distribuzione completa di oltre il 99% portandolo da un mese a circa un'ora

La compagnia di trasporti disponeva di 65 applicazioni, basate su versioni precedenti del software Java Enterprise Edition, in esecuzione sulla tradizionale piattaforma IBM® WebSphere Application Server. Con i processi di distribuzione manuale, il rilascio di nuove applicazioni richiedeva fino a otto settimane. Inoltre la separazione tra i team operativi e di sviluppo comportava un rischio maggiore di errori e rielaborazioni.

Janssen e Niemegeerts hanno lavorato direttamente con il cliente. "Distribuivano tutto manualmente e non disponevano di un ambiente di sviluppo integrato", spiega Niemegeerts. "Per prima cosa, il team di sviluppo sviluppava un'applicazione o una nuova funzionalità. Successivamente, dopo averla testata sul proprio sistema, la inviava al team operativo con una serie di istruzioni in un documento Word, che a volte arrivava a 20 pagine. E si trattava di un documento per ogni applicazione, per 65 applicazioni. Era molto facile commettere errori”.

Per FlowFactor, la missione era familiare. Doveva infatti aiutare il cliente a modernizzare e containerizzare le sue applicazioni, ottenendo una maggiore flessibilità che avrebbe consentito l'automazione dei processi chiave. E avrebbe dovuto aiutare la compagnia di trasporti a imparare a sfruttare appieno le nuove funzionalità.

Non appena iniziamo a consegnare le prime applicazioni modernizzate, i clienti notano i vantaggi. Vedono tempi di distribuzione più rapidi e un impatto minore. Non sono necessarie ampie finestre di manutenzione per distribuire una nuova applicazione. Kilian Niemegeerts Managing Partner and Co-founder FlowFactor
Modernizzazione + automazione = flessibilità ed efficienza

Per la fase del progetto che comportava la modernizzazione delle applicazioni, FlowFactor ha utilizzato tre componenti principali per trasformare le applicazioni della compagnia di trasporti in architetture modulari e containerizzate:

  • Il software IBM Transformation Advisor ha analizzato le applicazioni e le configurazioni e ha consigliato i passaggi da seguire per modernizzare le app dal tradizionale WebSphere Application Server al runtime leggero e cloud-native IBM WebSphere Liberty in container. Sebbene il numero di passaggi per ogni applicazione potesse far pensare a un processo lungo e scoraggiante, FlowFactor ha sfruttato la sua esperienza per identificare il codice comune a molte applicazioni, consentendone il riutilizzo. Pertanto, dopo aver modernizzato la prima applicazione, il resto ha richiesto relativamente poco lavoro.
  • IBM WebSphere Liberty ha fornito un runtime delle applicazioni leggero, ideale per eseguire le applicazioni modernizzate in un ambiente cloud ibrido containerizzato (Transformation Advisor, WebSphere Liberty e WebSphere tradizionale sono tutti disponibili in IBM WebSphere Hybrid Edition).
  • La piattaforma Red Hat® OpenShift® (link esterno a ibm.com) e Open Liberty Operator hanno consentito l'automazione della distribuzione e l'orchestrazione dei container, semplificando l'automazione dei workflow tra ambienti di sviluppo, test e produzione.

FlowFactor ha inoltre riprogettato la pipeline di build del cliente, attuando processi standardizzati e riutilizzabili. Successivamente, il team ha applicato il software di automazione open source Jenkins end-to-end, dai processi di build iniziali fino alla distribuzione in produzione. Grazie alla nuova architettura delle app, il software Jenkins può automatizzare lo spostamento del codice containerizzato lungo l'intero ciclo di vita del software.

Ma tutto ciò era solo una parte del progetto.

Nel trasporto pubblico, far salire le persone a bordo è la parte più semplice. Nella modernizzazione delle app, può essere la parte più difficile. Implementare una tecnologia che automatizza i processi e convincere le persone a trasformare il proprio modo di lavorare per ottenere il massimo valore dall'automazione sono due cose diverse.

FlowFactor aveva l'obiettivo di aiutare la compagnia di trasporti ad accogliere una nuova cultura per abbracciare l'automazione e adottare pratiche DevOps.

"Per le aziende e le istituzioni più grandi e tradizionali si tratta certamente di un argomento delicato", spiega Niemegeerts. Gli ingegneri e altri esperti dei processi esistenti si pongono seri interrogativi: Un cambiamento così drastico distruggerà ciò che attualmente funziona bene? Il processo si limiterà all'automatizzazione del lavoro?

“L'essenziale”, afferma Niemegeerts, “è trovare un equilibrio, automatizzare molto e coinvolgere gli ingegneri originali, spiegando loro cosa rimarrà invariato. Abbiamo mostrato agli ingegneri che il loro lavoro non sarebbe mai stato davvero sostituito, solo modificato. Ciò che conta è che avranno la possibilità di svolgere più spesso la parte più interessante del loro lavoro senza doversi occupare delle attività ripetitive. In questo modo avranno il tempo di risolvere meglio i problemi e di analizzare e innovare di più".

Niemegeerts continua: "Non appena iniziamo a consegnare le prime applicazioni modernizzate, i clienti notano i vantaggi. Vedono tempi di distribuzione più rapidi e un impatto minore. Non sono necessarie ampie finestre di manutenzione per distribuire una nuova applicazione".

E DevOps diventa il modo per ottenere il massimo da processi più rapidi e flessibili. È qui che i team precedentemente separati imparano a bilanciare le proprie responsabilità e a collaborare in modo più efficiente e agile. Come spiega Janssen: "In passato, la disponibilità delle applicazioni era responsabilità del gruppo infrastruttura. Ora, quando il gruppo infrastruttura vede che il team di sviluppo si sta assumendo la responsabilità di portare stabilità, e non solo nuove funzionalità, nella produzione, avviene il cambiamento di mentalità e il processo inizia davvero a funzionare e a fornire nuove applicazioni”.

Per quanto riguarda gli sviluppatori, afferma Janssen, "Il team di sviluppo ha molto più potere. Ora possono implementare quando vogliono, in tutti i loro ambienti".

Tutto è automatizzato. Mentre prima si distribuiva tutto manualmente, ora non c'è più alcun passaggio manuale, se non il clic di un pulsante. Kilian Niemegeerts Managing Partner and Co-founder FlowFactor
Accelerazione e risparmio di tempo significativi

Quando la compagnia di trasporti ha accolto la modernizzazione, l'automazione e DevOps, i miglioramenti sono stati notevoli.

Gli aggiornamenti infrastrutturali che prima richiedevano mesi, ora non richiedono più di un giorno o due. I cicli di distribuzione completa che si svolgevano in un mese ora possono essere completati in circa un'ora. E le singole distribuzioni che richiedevano ore si sono ridotte a pochi minuti.

"Tutto è automatizzato", afferma Niemegeerts. "Mentre prima si distribuiva tutto manualmente, ora non c'è più alcun passaggio manuale, se non il clic di un pulsante".

Janssen spiega la soddisfazione a tutti i livelli dell'organizzazione. Gli sviluppatori possono svolgere più lavoro in meno tempo, il team operativo ottiene un maggiore supporto nel garantire la stabilità e, soprattutto, "i business leader sono soddisfatti della velocità con cui possono fornire nuove applicazioni e funzionalità".

logo flowfactor
Informazioni su FlowFactor

FlowFactor (link esterno a ibm.com), con sede a Kontich, Belgio, fornisce servizi gestiti e soluzioni per aiutare le organizzazioni di tutti i settori ad automatizzare DevOps per accelerare il time-to-market. FlowFactor è un IBM Business Partner e membro di Cronos Group.

Fai il passo successivo

Per saperne di più sulle soluzioni IBM presentate in questa storia, contatta il tuo rappresentante IBM o un business partner IBM.

Leggi il PDF Hera
Come ridurre i rifiuti in discarica con l’AI
Leggi il case study
GBM
Nuove funzionalità IT per un mercato emergente
Leggi il case study
CDG Prévoyance
Una base per il futuro
Leggi il case study
Legale

© Copyright IBM Corporation 2021. IBM Corporation, IBM Cloud, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, novembre 2021.

IBM, il logo IBM, ibm.com e WebSphere sono marchi registrati di International Business Machines Corp., registrati in diverse giurisdizioni del mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi registrati di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web in "Copyright and trademark information" all'indirizzo ibm.com/trademark.

Red Hat® e OpenShift® sono marchi o marchi registrati di Red Hat, Inc. o delle sue società controllate negli Stati Uniti e in altri paesi.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.