Come un team innovativo di IBM ha creato una moderna piattaforma di cloud ibrido
Il team IBM CIO Sales Incentive Systems ha progettato un ambiente robusto e facile da utilizzare per gli sviluppatori
Server di dati

I progetti di migrazione da on-premise a cloud sono complessi. Lo sconvolgimento richiede spesso una profonda riprogettazione dei processi e delle applicazioni, tenendo conto di budget, conoscenze dei dipendenti e tempistiche dell'azienda. Il team IBM CIO Sales Incentive Systems (SIS) ha intrapreso un percorso proprio per raggiungere questo obiettivo.

Il team SIS gestisce i sistemi che pagano le commissioni ai professionisti delle vendite IBM, il che implica numerosi parti coinvolte e un lavoro con grandi quantità di dati. Il team supervisiona l'inserimento di dati ad alto rischio che riguardano i dati finanziari, i dati dei dipendenti e i dati di pagamento delle commissioni di 103 Paesi.

"La missione del team SIS è quella di pagare i team di vendita di IBM in modo preciso, puntuale e sicuro", spiega Andrew Baines, leader del CIO Sales Incentive Systems di IBM. "Abbiamo scadenze finanziarie e salariali molto rigorose e dobbiamo mantenerle precise".

Riduzione dei costi

 

Le tariffe sono diminuite fino a 200.000 USD al mese

Sforzo ridotto

 

L'impegno dedicato all'esecuzione dei lavori e alla manutenzione della piattaforma è ora del > 50% in meno

A causa della riduzione delle competenze, era molto difficile gestire l'applicazione esistente e volevamo davvero passare a una piattaforma più moderna. È più facile reclutare per il cloud, per cui questo ci ha spinto verso un cambiamento tecnologico. Andrew Baines Leader, CIO Sales Incentive Systems, IBM

L'infrastruttura su cui SIS gestiva il suo ambiente consisteva in grandi installazioni hardware multi-tecnologiche on-premise a Dallas, in Texas, e a Boulder, in Colorado. Il team ha recentemente scoperto che la tradizionale architettura in batch e il workload in costante aumento non riuscivano a tenere il passo con le esigenze aziendali. Sarebbe necessaria una nuova piattaforma in grado di adattarsi all'hardware on-premise, sostenere i grandi volumi e le elevate richieste di elaborazione di grandi batch di dati e non cedere sotto il carico. Si sono verificate difficoltà anche nel trovare e nell'assumere gli sviluppatori qualificati adatti a mantenere i sistemi precedenti.

"Quando eravamo ospitati on-premise, avevamo il parallelismo che volevamo, ma stava diventando costoso. Era un ambiente verticalmente scalabile e richiedeva tempi di inattività significativi per la manutenzione", afferma Kapil Jadon, CIO di IBM Sales and Marketing Platform Leader". "Ogni volta che il nostro carico aumentava, dovevamo eliminare le interruzioni per scalare verticalmente le nostre risorse e ciò era inaccettabile. Con il numero di scadenze ravvicinate che abbiamo per la nostra applicazione, per noi è sempre stato un ostacolo.

Con così tanti dati da memorizzare, trasformare e gestire, il team SIS ha iniziato a ricercare come riprogettare la propria soluzione per renderla più basata sugli eventi. Di conseguenza, il gruppo ha valutato l'opportunità di sostituire in modo iterativo il sistema e passare a IBM Cloud. SIS era disposto a svolgere un lavoro pesante, poiché spostare il workload esistente in un ambiente cloud non sarebbe stato un compito semplice. Con l'aumento delle esigenze aziendali, sarebbe necessario progettare una soluzione scalabile e di tipo industriale con funzionalità maggiori rispetto alla soluzione tradizionale, insieme alla necessità di eseguire l'applicazione su una piattaforma ibrida nel suo percorso verso il cloud.

Una potente combinazione

Uno degli obiettivi era creare una piattaforma che consentisse agli sviluppatori di lavorare con i dati in diversi ambienti senza problemi. Il team SIS disponeva di applicazioni batch tradizionali di grandi dimensioni che dovevano essere riprogettate nel tempo, quindi la nuova soluzione necessitava di una piattaforma di cloud ibrido scalabile.

Dopo aver cercato un database adatto alle esigenze di un sistema così ideale, Jadon e il suo team hanno preso in mano la situazione. Forte di una profonda esperienza con le offerte IBM, il team ha elaborato un piano per creare una piattaforma utilizzando più componenti IBM: le soluzioni IBM Db2 pureScale e IBM Cloud Object Storage.

"Stavamo cercando di riprogettare la nostra applicazione per essere più orientata agli eventi e fornire una soluzione e una piattaforma in grado di fornire un enorme parallelismo, ed è per questo che abbiamo scelto DataMaze", afferma Jadon. "È una creazione meravigliosa. Garantisce un enorme parallelismo e, con ciò, è una sfida avere un back-end altrettanto robusto".

IBM Db2 pureScale, insieme a IBM Cloud Object Storage, ha fornito la soluzione di storage scalabile ideale, con la capacità di abbinare il parallelismo di DataMaze.

Per integrare tutti i componenti della piattaforma, il team ha creato con successo IBM DataMaze, una piattaforma cloud gestita di big data offerta come piattaforma as a service (PaaS), una potenza per i dati e applicazioni aziendali ad alta intensità di calcolo.

Chetan Deka, CIO di DataMaze Development Leader e Lead Architect di IBM DataMaze, spiega: "Durante la creazione della soluzione, lo volevamo per gli incentivi di vendita. Abbiamo sempre pensato: "Come possono usarlo tutti coloro che hanno le stesse competenze?". Così abbiamo finito per costruire una piattaforma molto utilizzabile e incentrata sugli sviluppatori. Ora abbiamo centinaia di team di sviluppo provenienti da tutta IBM che utilizzano questa piattaforma e sfruttano tutte le funzionalità che offre".

Abbiamo provato e ha avuto molto successo perché le sue prestazioni non erano mai state testate prima su così vasta scala. Siamo rimasti positivamente sorpresi quando l'abbiamo visto implementato e in produzione. Kapil Jadon Leader, CIO Sales and Marketing Platform IBM
DataMaze—tempi di manutenzione ridotti e disponibilità elevata

Con Db2 pureScale, DataMaze e IBM Cloud Object Storage, i dati provenienti da oltre 100 paesi passano al sistema basato sugli eventi, in cui le transazioni finanziarie sono perfettamente abbinate ai territori del venditore prima che le commissioni vengano calcolate e poi inviate al calcolo delle retribuzioni. A cavallo tra la chiusura finanziaria e la chiusura delle buste paga, il workload parallelo supera i 14.000 pod. A causa della scalabilità dinamica di RedHat OpenShift e IBM DataMaze, SIS paga solo la capacità quando è necessaria.

La piattaforma è stata utilizzata per modellare per la prima volta centinaia di budget finanziari per la definizione delle quote. L'utilizzo dell'architettura tradizionale richiedeva 100 ore per sviluppare ogni modello e quattro giorni per eseguire il workload. Utilizzando la piattaforma IBM DataMaze, sono necessarie appena 37 ore per sviluppare ciascun modello e 12 ore per l'esecuzione—facendo un'enorme differenza nella produttività degli sviluppatori e nel modo in cui il team aziendale può eseguire i modelli.

L'ambiente cloud ibrido ha portato un'altra sfida agli sviluppatori—la gestione di diversi formati di dati nel passaggio da un ambiente all'altro. Utilizzando Hybrid Automation Services, IBM DataMaze ha riassunto il succo della questione della conversione dei dati tra formati e database. La missione della maggior parte degli sviluppatori SIS era fornire rapidamente valore aziendale alla produzione.

"Non volevamo che si concentrassero sulla gestione della piattaforma", afferma Baines. "Pertanto, abbiamo creato strumenti di integrazione che consentissero loro di spostare e gestire i dati utilizzando le API".

Utilizzando DataMaze Hybrid Automation Services, una rete di API ogni mese automatizza migliaia di richieste per invocare le utility Db2, trasferire e tradurre i dati e gestire l'accesso, offrendo agli sviluppatori un'esperienza self-service sicura.

Se combinati, i componenti che compongono IBM DataMaze forniscono risultati di business di grande impatto. La nuova configurazione del cluster Db2 pureScale (GDPC) geograficamente distribuita, progettata per l'alta disponibilità, fornisce un'unica visualizzazione del database con opzioni rapide e sicure per la memorizzazione dei dati. Capacità migliorata e bilanciamento del workload sono ulteriori vantaggi.

"I team impiegavano settimane per preparare il server e l'hardware. Quindi, assicurarsi che tutto il software venga installato nell'ambiente e restituito agli sviluppatori potrebbe talvolta richiedere mesi", afferma Jadon. "Oggi possiamo dire con orgoglio che possiamo far apparire il nostro intero ambiente già in 40 minuti".

Logo di IBM
Informazioni su IBM Global Sales Incentives

L'organizzazione Chief Information Officer (CIO) è responsabile della strategia IT interna di IBM e fornisce gli strumenti, i computer, i dispositivi e le infrastrutture che i dipendenti IBM utilizzano ogni giorno per svolgere il proprio lavoro. L'organizzazione possiede anche più di 4.000 applicazioni che fanno funzionare IBM, dalla supply chain alla logistica, dalle vendite al marketing e ai sistemi finanziari. La sua missione è fornire Future of IT per promuovere il successo e la crescita di IBM.

Legale

© Copyright IBM Corporation 2021. IBM Corporation, IBM Cloud, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, novembre 2021.

IBM, il logo IBM, ibm.com, Db2, IBM Cloud e pureScale sono marchi di International Business Machines Corp., registrati in diverse giurisdizioni del mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web alla pagina "Copyright and trademark information" all'indirizzo ibm.com/legal/copyright-trademark.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.