Operazioni bancarie senza tempi di attesa
Sagicor Bank Jamaica accelera i suoi processi principali e si prepara al lancio di nuovi servizi con la tecnologia IBM LinuxONE
Sagicor Bank case study leadspace image

Difficilmente fare la fila è divertente. Sebbene le applicazioni mobili e i portali online abbiano ridotto la necessità di fare la fila per parlare con uno sportello bancario, in Giamaica molte operazioni bancarie si svolgono ancora di persona. E se ci fosse una banca che mette il tempo dei propri clienti al primo posto e che rende le attività bancarie meno complicate?

"Come tutte le entità finanziarie, stiamo partecipando a un panorama molto competitivo", spiega Mark Clarke, Vice President of IT di Sagicor Bank Jamaica. "Siamo quindi sempre alla ricerca di opportunità per differenziarci e aumentare il valore che offriamo ai nostri clienti. Ma per andare avanti con uno qualsiasi di questi livelli di valore che vogliamo aggiungere, dobbiamo disporre della giusta tecnologia".

In particolare, Sagicor voleva aggiornare la sua applicazione bancaria principale. Per quasi un decennio, l'organizzazione si è affidata a un'istanza della soluzione di core banking Temenos del Business Partner IBM Temenos AG. Ma, mentre ogni anno uscivano nuove versioni del software, Sagicor era rimasta alla versione iniziale.

"Stavamo ancora utilizzando la serie R14!, aggiunge Clarke, "che ovviamente funziona molto bene e ci è stata utile senza problemi. Ma abbiamo implementato quella tecnologia molto prima che si iniziasse parlare di containerizzazione, multicloud e così via. Era fondamentale investire e passare a una tecnologia che non solo ci permettesse di ottimizzare il nostro core banking, ma che ci aiutasse a portare avanti la nostra trasformazione digitale e il passaggio al cloud".

Allo stesso tempo, l'infrastruttura hardware sottostante era altrettanto invecchiata e richiedeva troppo tempo per le attività più comuni. La chiusura di fine giornata richiedeva abitualmente più di sei ore per essere completata, il che significava che a volte la banca apriva gli uffici al mattino mentre le chiusure del giorno precedente erano ancora in fase di completamento, causando un rallentamento delle operazioni iniziali.

"Come cliente di una banca, è davvero fastidioso iniziare la giornata in fila per un lungo periodo solo per effettuare un deposito", aggiunge Clarke. "E la cosa peggiore è che il cassiere non può fare nulla. Sono bloccati in attesa che la tecnologia faccia il suo lavoro. Quindi le code si allungano e i clienti diventano più frustrati. Non è l'ideale".

Tempi di esecuzione ridotti

 

Riduce le tempistiche della chiusura di fine giornata di circa il 50%, impiegando meno di tre ore per le operazioni che prima richiedevano più di sei ore

Riduzione dei costi

 

Riduce i costi annuali di circa 1 milione di dollari, raggiungendo un ROI completo in tre o quattro anni

Era fondamentale investire e passare a una tecnologia che non solo ci permettesse di ottimizzare il nostro core banking, ma che ci aiutasse a portare avanti la nostra trasformazione digitale e il passaggio al cloud". Mark clarke Vice President of IT Sagicor Bank Jamaica
La prova è nella performance

Fiduciosa nella scelta di Temenos per la sua tecnologia bancaria, Sagicor ha iniziato a valutare un nuovo hardware per ospitare il suo ambiente bancario aggiornato, orientandosi rapidamente sulla tecnologia IBM.

"Considero IBM il nostro fornitore di fiducia", afferma Clarke. "Quando si parla di strategia, IBM è una delle mie prime chiamate. Usano tempo ed energie per comprendere le mie esigenze. Si prendono il tempo di parlare con noi e di mostrarci cosa sta succedendo nel mercato più ampio e come possono aiutarci. Non si limitano a promuovere prodotti".

Enrique O'Reilly, Regional Director di Temenos per l'America Latina e i Caraibi, aggiunge: "Ho sentito molte persone paragonare il cambio o l'aggiornamento di un core bancario a un'operazione a cuore aperto. Solitamente si rivela davvero complicato. Servono sicurezza, flessibilità e integrità dei dati. Serve scalabilità, soprattutto se si parla di decine di migliaia o centinaia di migliaia di transazioni. E sebbene Temenos sia indipendente dalla piattaforma, abbiamo visto IBM fornire questo livello di prestazioni volta dopo volta".

Dopo alcune discussioni iniziali, il team IBM ha proposto un proof of concept (POC) che coinvolgeva un unico server IBM® LinuxONE, che eseguiva Red Hat Enterprise Linux (link esterno a ibm.com), che è stato distribuito presso la sede principale di Sagicor.

"Ci hanno detto: 'Non credeteci sulla parola, ve lo dimostreremo coi fatti'", ricorda Clarke. "Ci hanno spedito un prototipo a costo zero e poi hanno configurato e ottimizzato una configurazione di Temenos Transact. Abbiamo essenzialmente eseguito un processo bancario core parallelo su questo LinuxONE per alcuni mesi e questo POC ha superato tutti i nostri parametri di successo. Ci ha permesso di presentare facilmente un business case vincente ai nostri stakeholder e ai business leader".

Con il consenso del management, Sagicor ha iniziato a coordinarsi con il team IBM per mappare l'intera soluzione, compreso un ambiente di ripristino e il relativo storage. Il team congiunto ha migrato il server LinuxONE già distribuito sul sito di recupero della banca, installando una nuova piattaforma LinuxONE all'interno del data center principale dell'azienda per fungere da ambiente di produzione.

I due sistemi stanno sfruttando la tecnologia open source Kernel-based Virtual Machine (KVM) per abilitare più ambienti virtuali su tutte le piattaforme. Attualmente i server utilizzano rispettivamente otto e 18 Integrated Facility for Linux (IFL) negli ambienti di produzione e recupero. Allo stesso tempo, IBM e Sagicor hanno implementato un paio di dispositivi di storage IBM® FlashSystem 7200, uno per ciascun sito, per archiviare i corrispondenti dati dell'account gestiti dai sistemi bancari aggiornati.

"La soluzione Temenos costituisce il fondamento dei sistemi finanziari di una banca", spiega O'Reilly, “pertanto utilizza moltissimi dati. Consente agli utenti di supervisionare e gestire i clienti, i conti correnti, gli investimenti, la tesoreria dei prestiti, in pratica tutte le loro funzionalità principali. Se si tratta di un'azione eseguita per un cliente, probabilmente passa attraverso Temenos".

Abbiamo essenzialmente eseguito un processo bancario core parallelo su questo LinuxONE per alcuni mesi e questo POC ha superato tutti i nostri parametri di successo. Mark clarke Vice President of IT Sagicor Bank Jamaica
Adozione anticipata, innovazione anticipata

"Una delle cose a cui ho prestato maggiore attenzione nel parlare con i miei committenti è stata quella di spiegare che non si tratta più di 'costi' informatici", osserva Clarke. "Ho cercato di spostare la loro mentalità da quella parola, parlando invece dell'IT come di un 'investimento'. E ora che abbiamo investito in Temenos e LinuxONE, siamo leader del settore mentre intraprendiamo il nostro viaggio digitale".

Nello specifico, Sagicor spera di espandere l'accesso ai suoi servizi, fornendo più soluzioni bancarie digitali e mobili ai consumatori. Allo stesso modo, i chatbot basati sull'AI potrebbero contribuire ad agevolare un'assistenza più rapida, 24 ore su 24, ai clienti delle banche.

"Non ci poniamo limiti", spiega Clarke. "Ho dei sogni su come sarà in futuro: sarà agile. Immagino un mondo in cui i nostri clienti non avranno più bisogno di un negozio fisico, dove potranno accedere a tutti i nostri servizi in uno spazio virtuale, una sorta di metaverso finanziario. Non importa dove si trovino nel mondo, la loro esperienza bancaria sarà fluida".

E per agevolare la creazione e l'espansione di questi servizi disponibili, la banca intende utilizzare al meglio i vantaggi delle API rese disponibili dalla piattaforma Temenos. "La nostra architettura offre diverse API integrate che consentiranno a Sagicor di integrarsi con diverse piattaforme non solo all'interno dell'azienda, ma anche all'esterno", chiarisce O'Reilly. "Quindi sarà in grado di combinare e creare altri strumenti: come strumenti di avvio dei pagamenti, strumenti di analisi o qualunque altra cosa desiderino".

Clarke continua: "Saremo in grado di introdurre nuovi flussi di entrate, nuovi modelli di business, e questo per noi rappresenta un grande vantaggio. E mentre compiamo i passi successivi, ovvero la transizione all’ibrido multicloud, LinuxONE sarà pronto a gestirlo".

Immagino un mondo in cui i nostri clienti non avranno più bisogno di un negozio fisico, dove potranno accedere a tutti i nostri servizi in uno spazio virtuale, una sorta di metaverso finanziario. Mark clarke Vice President of IT Sagicor Bank Jamaica
Logo Sagicor
Informazioni su Sagicor Bank Jamaica

Sagicor (link esterno a ibm.com) è un istituto finanziario leader a servizio completo che opera attraverso 16 filiali situate in tutta la Giamaica. L'azienda, con sede a Kingston, in Giamaica, fa parte del Sagicor Group Jamaica, un conglomerato di servizi finanziari specializzato in offerte di assicurazioni sulla vita e sulla salute.

Logo Temenos
Informazioni su Temenos AG

IBM Business Partner Temenos (link esterno a ibm.com) è uno sviluppatore e distributore di software la cui soluzione di punta è una piattaforma aperta leader per il settore bancario componibile che crea opportunità per oltre 1,2 miliardi di persone in tutto il mondo ogni giorno. Temenos serve oltre 3.000 banche in più di 150 paesi, aiutandole a costruire nuovi servizi bancari ed esperienze del cliente all'avanguardia.

Successivo:
Leggi il PDF Nowy Styl
Consolidamento intelligente del sistema: accelerare le prestazioni con stile
Leggi il case study
Note a piè di pagina

© Copyright IBM Corporation 2023. IBM Corporation, IBM Systems, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti, gennaio 2023.

IBM, il logo IBM, ibm.com, IBM FlashSystem e z/VM sono marchi commerciali di International Business Machines Corp., registrati in diverse giurisdizioni del mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è consultabile sul web alla pagina "Copyright and trademark information" disponibile all'indirizzo https://www.ibm.com/it-it/legal/copytrade.

Il marchio registrato Linux è usato dietro concessione di una sublicenza di Linux Foundation, licenziatario esclusivo di Linus Torvalds, titolare del marchio a livello­mondiale.

Red Hat, JBoss, OpenShift, Fedora, Hibernate, Ansible, CloudForms, RHCA, RHCE, RHCSA, Ceph e Gluster sono marchi o marchi registrati di Red Hat, Inc. o delle sue società controllate negli Stati Uniti e in altri Paesi. 

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Il contenuto del presente documento (inclusi i riferimenti alla valuta O ai prezzi che escludono le imposte applicabili) è aggiornato alla data di pubblicazione iniziale e può essere modificato da IBM in qualsiasi momento. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. LE INFORMAZIONI FORNITE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ PER UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.