In che modo Roma affronta la trasformazione digitale
Utilizzo dell'intelligenza artificiale per migliorare le prestazioni delle applicazioni nell'ambito dei servizi al cittadino
Ottieni una stima dei i tuoi risparmi Avvia la versione di prova gratuita
Rovine del Foro Romano all'alba, antichi edifici governativi, templi e santuari dell'impero romano

Quando pensiamo a Roma, spesso pensiamo alla sua ricca storia e cultura. Si pensa al Colosseo e al Pantheon, così come alla meravigliosa arte e alla cucina per cui la città è famosa. Ma Roma è anche una città moderna con una vivace popolazione di 2,87 milioni di cittadini che utilizzano le tecnologie più recenti ogni giorno.

Roma Capitale è il governo comunale della città e una delle sue missioni è quella di rendere questa città antica un luogo molto moderno in cui vivere. Roma Capitale offre una serie di servizi digitali per i cittadini, come il Wi-Fi disponibile in tutta la città e un portale online per ogni tipo di operazione, dalle iscrizioni all'asilo ai permessi di costruzione.

Naturalmente, garantire esperienze positive agli utenti finali attraverso numerosi servizi, per una città di milioni di abitanti, non è un’impresa da poco. L'infrastruttura IT di Roma Capitale non è stata costruita in un giorno. È grande e complessa.

Roberto Massimiliani, responsabile del data center di Roma Capitale, dirige un team di cinque persone che gestiscono 800 macchine virtuali (VM) e 150 macchine fisiche in un ambiente on-premise comprendente bare metal, container e un'infrastruttura Microsoft Hyper-V.

In precedenza, il team seguiva un modello di sviluppo legacy per i suoi carichi di lavoro e si affidava all'intervento manuale per gestire le prestazioni e ridurre al minimo i rischi. “Prima di IBM Turbonomic, stavamo cercando di implementare microservizi sulla nostra infrastruttura container, ma i nostri sviluppatori non disponevano degli strumenti necessari per completare questa transizione. Avevano semplicemente applicazioni monolitiche di cui forzavano l'esecuzione sui container”, spiega Massimiliani.

Come molti altri team IT, questo team si affidava a strumenti di monitoraggio eterogenei e ai reclami degli utenti per identificare e risolvere i problemi legati alle prestazioni. Gli strumenti esistenti non fornivano loro una comprensione completa del loro ambiente, né consentivano al team di comprendere l’impatto di una decisione di resourcing prima che fosse eseguita. Tutto ciò che il team poteva fare era reagire ai problemi di prestazioni non appena si verificavano, riallocare manualmente le risorse e monitorare successivamente l'impatto. Questo approccio non gli consentiva di garantire in modo proattivo e continuo le prestazioni delle applicazioni su cui dipendenti e cittadini facevano affidamento.

Per ridurre al minimo i rischi e garantire prestazioni a lungo termine, il team di Roma Capitale sapeva di dover prendere in considerazione delle nuove tecnologie e una nuova AI. C'era anche bisogno di una visibilità completa. È stato allora che sono passati alla soluzione di ottimizzazione dei costi del cloud ibrido IBM® Turbonomic®.

Maggiore efficienza del sistema

 

Dopo l'implementazione di IBM Turbonomic: riduzione del 15% di RAM e CPU on-premise

Ottimizzazione del carico di lavoro

 

800 carichi di lavoro ottimizzati con l'aiuto di IBM Turbonomic

Per noi, una delle migliori funzionalità di IBM Turbonomic è la visibilità full stack. Con IBM Turbonomic, posso vedere come funzionano i nostri container e se funzionano correttamente: se utilizzano troppe risorse o meno. Roberto Massimiliani Responsabile del data center Roma Capitale
Il ruolo della visibilità full stack nella riduzione del rischio legato alle prestazioni

Una volta implementato Turbonomic, Massimiliani e il suo team erano sulla buona strada per ottenere una garanzia continua delle prestazioni delle loro applicazioni. Grazie all'integrazione di Dynatrace, il team è stato finalmente in grado di ottenere una visione full stack del proprio ambiente on-premise: dal livello di applicazione fino all'infrastruttura. “Per noi, una delle migliori funzionalità di IBM Turbonomic è la visibilità full stack”, spiega Massimiliani. “Con IBM Turbonomic, posso vedere come funzionano i nostri container e se funzionano correttamente: se utilizzano troppe risorse o meno.”

Ora che hanno accesso a una visione completa e in tempo reale del loro ambiente e a raccomandazioni sul resourcing basate su AI, il team di Roma Capitale previene in modo proattivo i problemi di prestazioni e riduce gli sprechi nel suo ambiente identificando dovo sono presenti i rischi per le prestazioni e determinando il modo migliore per eliminare tali rischi riallocando le risorse. Inoltre, è in grado di vedere l’impatto di un’azione di resourcing prima di eseguirla. Inoltre, grazie all'integrazione con Dynatrace, il team può vedere come le azioni di resourcing influiscono sui tempi di risposta delle applicazioni. “Una volta integrati Turbonomic e Dynatrace”, sottolinea Massimiliani, “avevamo i dati necessari per mostrare all'intero team che il ridimensionamento non compromette le prestazioni, ma, anzi, le migliora.”

Senza IBM Turbonomic, avremmo bisogno di inserire un altro host. IBM Turbonomic ci ha consentito di aumentare l'utilizzo della nostra infrastruttura esistente ed evitare spese non necessarie. Roberto Massimiliani Responsabile del data center Roma Capitale
Ridurre gli sprechi migliorando le prestazioni

Dall'implementazione di Turbonomic, il team di Roma Capitale ha ridotto il consumo di RAM e CPU in tutto l'ambiente del 15%. Questo a sua volta li aiuta a ridurre al minimo i costi nel tempo. “Senza IBM Turbonomic, avremmo bisogno di inserire un altro host”, afferma Massimiliani. " “IBM Turbonomic ci ha consentito di aumentare l'utilizzo della nostra infrastruttura esistente ed evitare spese non necessarie.”

Aumentando l’efficienza delle infrastrutture esistenti, ne aumentano la durata e riducono la spesa. Non solo hanno ottenuto una riduzione del 10% dei costi hardware, ma hanno anche registrato un risparmio di tempo. Il team ha ridotto in modo significativo il tempo dedicato alla valutazione dell'ambiente e all'implementazione delle decisioni relative al resourcing. Questo ha permesso loro di avere il tempo di concentrarsi su nuove iniziative che rappresentano una priorità strategica per Roma Capitale.

Man mano che va avanti, il team IT di Roma Capitale sta cercando di espandere l'adozione delle azioni di resourcing automatizzate di Turbonomic. Oggi il team esegue manualmente le raccomandazioni di Turbonomic in materia di resourcing, ma a lungo termine intende implementare l'automazione ovunque sia possibile, in modo da poter continuare a seguire il suo programma per ridurre al minimo i costi, garantendo al contempo le prestazioni delle applicazioni utilizzate dai cittadini.

Logo Roma Capitale
Informazioni su Roma Capitale

Roma Capitale (link esterno a ibm.com) è il governo municipale della città di Roma , che comprende molte agenzie diverse al servizio dei cittadini. L'organizzazione IT all'interno di Roma Capitale supporta una gamma di software e servizi utilizzati, tra gli altri, dall'ufficio anagrafe, dall'agenzia di parcheggi e trasporti e dalle scuole. Una delle principali aree di interesse dell'organizzazione IT di Roma Capitale è il portale web che i cittadini utilizzano per molteplici attività, come il pagamento delle tasse scolastiche e delle multe.

Fai il passo successivo

Per saperne di più sulle soluzioni IBM presentate in questa storia, contatta il tuo rappresentante IBM o un business partner IBM.

Leggi il PDF Visualizza altri casi d'uso J.B. Hunt Transport, Inc.

Il leader dei trasporti di Fortune 500 migra in sicurezza da un cloud all'altro

Leggi il case study
Carhartt

Un brand leggendario realizza vendite record

Leggi il case study
Providence

Accelerare l'adozione del cloud per migliorare l'assistenza sanitaria

Leggi il case study
Legale

© Copyright IBM Corporation 2022. IBM Corporation, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, settembre 2022.

IBM, il logo IBM, ibm.com e Turbonomic sono marchi di International Business Machines Corp., registrati in molte giurisdizioni nel mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi registrati di IBM o di altre aziende. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web in “Copyright and trademark information” all'indirizzo ibm.com/trademark.

Microsoft, Windows, Windows NT e il logo Windows sono marchi di Microsoft Corporation negli Stati Uniti, in altri Paesi, o entrambi.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.