Home Case Studies Knowledge Orchestrator Sinfonia di dati e conoscenze
Knowledge Orchestrator + IBM
rendering digitale di watsonx.ai composto da cerchi e curve bianche che compongono un disegno floreale
L'impatto della perdita di conoscenza aziendale

Dopo la morte improvvisa di una persona chiave del suo team, il Dr. Errol Brandt è stato spinto a trovare un modo migliore per preservare le conoscenze aziendali e mitigare il rischio di una perdita catastrofica di conoscenze.

Una perdita catastrofica di conoscenze si verifica quando le organizzazioni scoprono improvvisamente che i processi aziendali critici sono interrotti da una mancanza di comprensione a livello aziendale.  Questa può assumere diverse forme, ma si verifica frequentemente quando si scompongono fogli di calcolo complessi che gestiscono processi aziendali critici.

L'impossibilità di accedere a conoscenze tecniche tacite e approfondite ha reso molto più difficili le decisioni sui prezzi e sugli investimenti di capitale, il che ha influito sulle prestazioni aziendali.

Come parte del piano di recupero delle conoscenze, il dott. Brandt ha iniziato a creare l'appassionante progetto di un prototipo su IBM Cloud . Alla fine del 2022, il prodotto era pronto per i test e, con l'aiuto di due co-fondatori, il dr. Brandt ha costituito la società Knowledge Orchestrator Pty Ltd per iniziare a commercializzare la soluzione.

Oggi Knowledge Orchestrator si considera un "cliente zero" e utilizza la soluzione per documentare ogni aspetto della propria attività e consentire al proprio team di essere produttivo da qualsiasi luogo.

3,8 x
Produttività dei dipendenti

18,5
Aggiornamenti delle conoscenze per dipendente al mese
Ora abbiamo prove evidenti che le applicazioni basate sull'AI possono aumentare significativamente la produttività dei dipendenti: i numeri parlano da soli. Dr. Errol Brandt Chief Innovation Officer Knowledge Orchestrator, IBM Business Partner
Una piattaforma di gestione della conoscenza aziendale, basata sull'AI

La tecnologia IBM ha permesso a Knowledge Orchestrator di realizzare la sua visione di creare una piattaforma di gestione della conoscenza aziendale basata sull'AI.

Knowledge Orchestrator ha sviluppato la sua soluzione utilizzando un approccio unico chiamato PEG, ovvero pre-enhanced generation. A differenza della RAG (retrieval-augmented generation), che aiuta a convalidare i contenuti generati da modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM), la PEG si concentra sulla creazione di elevati volumi di ground truth automatizzata. Ciò avviene tramite un algoritmo di generazione di contenuti unico, creato e sviluppato su IBM Cloud utilizzando lo studio AI IBM® watsonx.ai .

La piattaforma trasforma dati non elaborati e non strutturati, come i dati di vendita, in un linguaggio naturale strutturato, che è quindi disponibile come ground truth. La conoscenza è segmentata in domini specifici, il che consente agli algoritmi di funzionare in modo più efficace. Questo approccio riduce il costo dell'inferenza e il rischio di allucinazione. Fino ad ora, questi hanno rappresentato i principali ostacoli all’utilizzo dell’AI generativa per eseguire analisi di gestione.

Migliorare la produttività e il coinvolgimento dei dipendenti

Knowledge Orchestrator utilizza la propria soluzione da 12 mesi e ha superato di gran lunga le aspettative.

Oggi, con un team di cinque equivalenti a tempo pieno (FTE) più KIRA, un assistente AI, la base di conoscenza dell'azienda contiene oltre 2.000 articoli (o 500.000 parole). Sebbene le dimensioni della base di conoscenza digitale siano interessanti di per sé, ciò che è più importante è il coinvolgimento dei dipendenti. I dati indicano che ogni giorno ogni dipendente legge, in media, 9,3 articoli e ne scrive 0,9. Questo livello incredibilmente elevato di coinvolgimento è reso possibile solo dal fatto che ogni aspetto della loro attività è registrato nella piattaforma di conoscenza aziendale.

La soluzione IBM, acquistata con l'aiuto di Meier Business Systems (MBS), ha risolto il problema aziendale in vari modi.

Innanzitutto, fornendo l'accesso all'architettura cloud di livello enterprise su IBM Cloud, la soluzione è stata distribuita all'interno di un cluster Kubernetes. Ciò ha contribuito a promuovere la futura scalabilità, disponibilità e gestione efficiente delle risorse.

In secondo luogo, la soluzione utilizza IBM Carbon Design System, che fornisce un insieme coerente di linee guida e componenti di progettazione per supportare un'esperienza utente fluida e accessibile.

Infine, e soprattutto, la tecnologia avanzata alla base degli esclusivi algoritmi di generazione di contenuti di Knowledge Orchestrator è stata progettata per funzionare interamente all'interno di IBM watsonx.ai. Ciò consente a Knowledge Orchestrator di sfruttare l'ampio catalogo IBM di servizi e API basati su cloud, tra cui l'elaborazione del linguaggio naturale, lo speech to text e foundation model come Google Flan, Facebook Llama e IBM Granite per l'elaborazione del linguaggio specifica per attività.

La soluzione è in fase di test finale con una manciata di clienti che la utilizzano per aumentare le capacità dei loro team di vendita. Da lì, la funzionalità si estenderà ad altre aree del business, tra cui previsione delle vendite, analisi della produzione e simulazione della redditività.

Knowledge Orchestrator sta ora cercando di collaborare con IBM per ampliare la soluzione e portare la potenza degli LLM a un maggior numero di aziende.

Logo South Waikato District Council
Informazioni su Knowledge Orchestrator

Fondato nel 2022, Knowledge Orchestrator (link esterno a ibm.com) è un fornitore di soluzioni knowledge as a service (KaaS) che aiuta gli utenti a interagire con la propria base di conoscenza aziendale. L'offerta dell'azienda è progettata per facilitare la condivisione, l'apprendimento e la scoperta della conoscenza all'interno di un'organizzazione

Il cofondatore della società, il Dr. Errol Brandt, è membro dell'Australian Society of CPAs e diplomato dell'Australian Institute of Company Directors. Ha conseguito un dottorato in Business Administration, per il quale ha svolto una ricerca sulla sostenibilità aziendale nel settore manifatturiero australiano. Parla dell'opportunità per le organizzazioni di aumentare la produttività con tecnologie avanzate ed è stato riconosciuto come IBM Champion in Data and AI (2023 e 2024).

Watsonx.ai aiuta le aziende a creare soluzioni AI su misura in base alle loro esigenze specifiche.
Esplora watsonx.ai Visualizza altri casi di studio
Legale

© Copyright IBM Corporation 2024. IBM Corporation, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, aprile 2024.

IBM, il logo IBM, ibm.com, IBM Cloud e watsonx.ai sono marchi o marchi registrati di International Business Machines Corporation, negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi registrati di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile all'indirizzo https://www.ibm.com/it-it/legal/copyright-trademark.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Tutti gli esempi citati relativi a clienti sono presentati per illustrare il modo in cui alcuni clienti hanno utilizzato i prodotti IBM e i risultati da essi eventualmente conseguiti. I costi effettivi relativi agli ambienti e le caratteristiche inerenti alle performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e condizioni del cliente. In generale non è possibile fornire risultati attesi, poiché i risultati di ciascun cliente dipendono interamente dai sistemi e dai servizi ordinati. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.

È responsabilità del cliente assicurare la conformità a normative e regolamenti applicabili. IBM non fornisce consulenza legale né dichiara o garantisce che i propri servizi o prodotti assicurino al cliente la conformità con qualsivoglia legge o regolamento.