Crediti video: Bosch

Bosch Group, un'azienda leader a livello mondiale nel settore dell'ingegneria, della tecnologia e dei servizi con sede in Germania, si era impegnata a raggiungere un obiettivo ambizioso, riuscendo ad attuarlo: diventare la prima azienda industriale completamente neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio entro il 2020. Nel percorso per realizzare questo obiettivo, potenziando al contempo la sua capacità di innovare, l'organizzazione ha sfruttato e continua a implementare server IBM® Power ultra efficienti per fornire sistemi aziendali SAP mission-critical a migliaia di dipendenti Bosch in tutto il globo.

Quali sono i passi successivi? Bosch è impegnata a stabilire standard ancora più elevati di operatività ad alta efficienza energetica, consentendo una maggiore sostenibilità nella sua attività. Spostando le sue soluzioni SAP ai server IBM Power10 di prossima generazione, Bosch sta favorendo lo sviluppo di soluzioni IoT (internet-of-things) innovative, riducendo al contempo il consumo energetico dei data center del 20% - portando la sua strategia ecosostenibile al prossimo livello.

Dai beni di consumo, alle soluzioni di mobilità, alla tecnologia industriale e ai servizi in campo energetico ed edile, Bosch sta costruendo prodotti IoT sempre connessi di prossima generazione che trasformeranno la nostra vita quotidiana. Allo stesso tempo, Bosch riconosce che è in corso un tipo di processo trasformativo molto diverso: il cambiamento climatico. Diventando neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio, Bosch sta dando un contributo specifico all'obiettivo concordato a livello internazionale di limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C.

L'organizzazione intendeva svolgere il suo ruolo nell'affrontare una delle più grandi sfide per l'umanità senza andare a discapito del chiaro vantaggio competitivo che l'ha aiutata a diventare un nome familiare. Spingere i confini di campi come l'IoT e l'AI riducendo, al contempo, ancora di più la sua impronta di carbonio non era un compito facile.

La funzione IT di Bosch occupa una posizione centrale nella strategia del gruppo per quanto riguarda IoT, AI, redditività digitale, conoscenza del cliente, resilienza e tutela dell'ambiente. Dopo aver raggiunto il suo obiettivo di diventare completamente neutrale del punto di vista delle emissioni di carbonio nel 2020, l'organizzazione desiderava ricavare un'efficienza ancora maggiore da ogni aspetto delle sue operazioni, compresi i vitali sistemi aziendali SAP che aiutano migliaia di associati di Bosch a lavorare in modo produttivo ogni giorno.

Il team dell'infrastruttura SAP di Bosch fornisce soluzioni SAP e servizi correlati a tutti i settori di business dell'azienda, con un team snello che supporta una vasta rete interconnessa di aziende operanti a livello globale in più di 60 paesi e 400 località. Il panorama della soluzione include sistemi SAP R/3, SAP HANA® e SAP S/4HANA®. Come parte della trasformazione digitale a livello aziendale, e con l'avvicinarsi della cessazione del supporto per il meno recente SAP R/3, Bosch sta eseguendo la transizione a SAP HANA e SAP S/4HANA, e questo impone nuovi requisiti sull'infrastruttura IT.

Christian Dümmler, Senior Manager responsabile dell'infrastruttura SAP globale presso Bosch, conferma: "SAP HANA rappresenta la più recente gamma di prodotti e tecnologie di SAP, e offre gli ultimi sviluppi e funzionalità, fondamentali per aiutarci a rimanere all'avanguardia nel nostro settore. SAP HANA e SAP S/4HANA sono dove Bosch desidera essere".

Risparmio energetico del

20%

rispetto ai sistemi precedenti, riducendo l'impronta di carbonio

Miglioramento delle prestazioni fino al

75%

per lo stesso carico di lavoro SAP, potenziando al massimo l'innovazione IoT

Raggiungere la sostenibilità attraverso la crescita

Negli anni antecedenti al 2020, Bosch ha valutato tutte le opportunità per ridurre la sua impronta di carbonio, tra cui il design dei prodotti, le supply chain, la manifattura, la logistica e le operazioni dei data center. Con i server IBM Power, l'organizzazione ha fornito servizi SAP vitali mantenendo al contempo al minimo i requisiti energetici e di raffreddamento dei data center, dando un importante contributo al raggiungimento della neutralità in termini di emissioni di carbonio.

Oggi Bosch punta a spingere i confini dell'IoT senza superare il suo limitato budget di carbonio. Per dotare la sua attività di funzionalità digitali all'avanguardia per contribuire a raggiungere questo obiettivo, l'azienda si è rivolta nuovamente al suo partner di fiducia IBM. L'azienda ha impegnato un team di esperti per eseguire, a livello globale, la transizione di più di 1.200 sistemi SAP alla piattaforma IBM Power10 di nuovissima generazione - sbloccando livelli ancora più elevati di efficienza energetica e migliorando al contempo le prestazioni per i carichi di lavoro SAP essenziali.

Dümmler osserva: "Bosch fa affidamento su una vasta gamma di soluzioni SAP in esecuzione sui server IBM Power. La transizione ai server IBM Power10 offre un incremento fino al 75% delle prestazioni e una riduzione del consumo energetico del 20% rispetto a POWER9. IBM è un vero partner nel nostro percorso per gestire i sistemi business-critical in modo sostenibile ed efficiente in termini di costo offrendo, al contempo, prestazioni eccezionali".

Continua: "IBM Power10 ci consente di eseguire un carico di lavoro maggiore e di fornire più rapidamente risultati ai nostri utenti di business. Le prime esperienze dimostrano che, per i lavori con un elevato grado di parallelizzazione, la transizione a Power10 è una componente essenziale del percorso di Bosch verso la trasformazione digitale e un'operatività sostenibile".

Team che collabora con dei laptop

Crediti: Bosch

Fare più lavoro con meno carbonio

I server IBM Power10 sono stati sviluppati dal primo giorno per garantire una maggiore sostenibilità. Di conseguenza, le nuove soluzioni non solo offrono a Bosch maggiori prestazioni di calcolo, difese di sicurezza interne e affidabilità e disponibilità ottimizzate, ma migliorano anche notevolmente l'efficienza energetica.

Dümmler riferisce: "Nei primi test, a parità di carico di lavoro abbiamo riscontrato che, rispetto ai server POWER9, il consumo di energia elettrica era sceso da 8 kW a 6 kW per frame per i server Power10. Anche a fronte di una domanda molto elevata da parte dei nostri utenti aziendali, la piattaforma Power10 offre un notevole risparmio energetico".

In totale, Bosch gestisce circa 150 server IBM Power con oltre 12.000 core e più di 1 PB di memoria. L'ambiente include sistemi basati su processori POWER8® e POWER9™, di cui verrà eseguito l'upgrade ai server Power10.

"Per i clienti interni, Power10 offre un incremento fino al 75% delle prestazioni per i loro carichi di lavoro SAP HANA e SAP R/3, e osserviamo incrementi simili anche per i carichi di lavoro SAP R/3 puri", commenta Dümmler. "Fondamentalmente, Power10 consente più lavoro con meno carbonio e in meno tempo".

Ottenere vantaggi aziendali dalla leadership tecnologica

Oggi, molti reparti IT aziendali rispondono alle richieste di servizi SAP aggiuntivi semplicemente implementando ulteriori server. Tuttavia, per raggiungere i suoi rigorosi obiettivi in termini di efficienza, Bosch adotta un approccio più innovativo.

Come parte del suo costante sforzo di ottimizzazione dell'IT, Bosch implementa IBM Power Enterprise Pools, una tecnologia che consente un'allocazione dinamica dei carichi di lavoro alla capacità di calcolo disponibile, massimizzando l'efficienza. Dümmler afferma, "Attualmente, circa il 70% dei sistemi è assegnato a Power Enterprise Pools, creando un ambiente cloud privato in cui Bosch gode della flessibilità delle risorse combinata con la sicurezza e la governance dei dati nei suoi stessi data center".

Ovunque possibile, Bosch si avvale di Power Enterprise Pools per condividere risorse, core di calcolo e memoria nell'intero panorama per contribuire a ottimizzare le operazioni. Ad esempio, invece di acquistare server dedicati a una specifica soluzione SAP, Bosch può assegnare i core da un Power Enterprise Pool. Se un settore aziendale richiede prestazioni maggiori, Power Enterprise Pools offre a Bosch la flessibilità di allocare il carico di lavoro come necessario invece di dedicare una singola macchina che potrebbe essere impegnata in un dato momento e inattiva quello dopo.

Vince Michaelis, Senior Expert responsabile dell'infrastruttura SAP globale presso Bosch, spiega: "Condividendo le risorse, Bosch raggiunge un tasso di utilizzo del processore di circa il 90%. Sia dalla prospettiva della condivisione del carico che da quella della sostenibilità, Power Enterprise Pools rende facile lo spostamento dei lavori a Power10 al loro costo energetico più basso mentre offriamo prestazioni migliori. Il risultato? Possiamo soddisfare una sempre crescente esigenza aziendale di analytics mantenendo al contempo un'impronta ecologica leggera".

Uomo in piedi accanto a una ebike Bosch

Crediti: Bosch

Impatti aziendali delle prestazioni di Power10

IBM si impegna a essere più di un fornitore IT, coltivando relazioni solide e reciprocamente vantaggiose con aziende in tutto il mondo. Nel corso di molti decenni, Bosch e IBM hanno instaurato una stretta alleanza che continua a evolversi e approfondirsi.

Più di recente, IBM ha invitato Bosch a partecipare al Power10 Early Support Program. Per valutare i vantaggi aziendali dei nuovi server Power10, Bosch ha completato test delle prestazioni standardizzati sul proprio database Oracle per i sistemi SAP R/3, coprendo una vasta gamma di carichi di lavoro tanto piccoli quanto grandi, includendo delle sessioni altamente parallelizzate.

L'intento finale è quello di spostare le applicazioni SAP HANA per tutte le business unit di Bosch sui server Power10, che eseguono tutti il sistema operativo SUSE Linux® Enterprise Server (link esterno a ibm.com).

"I nostri clienti sono pienamente soddisfatti della piattaforma Power10", afferma Dümmler. "Dal momento in cui abbiamo eseguito l'onboarding del nostro primo cliente su E1080, abbiamo riscontrato un miglioramento delle prestazioni di elaborazione e dei tempi di risposta ridotti di circa il 50%. Alcuni clienti hanno sottolineato la rapidità con cui venivano completate le loro attività e ne erano molto felicemente sorpresi. In effetti, anche se in futuro riusciremo ad attuare in media solo la metà di tale risultato, sarà comunque un notevole miglioramento delle prestazioni per ogni cliente SAP HANA e SAP R/3 su Power10, consentendo una produttività aziendale notevolmente maggiore".

Dati protetti

In quanto azienda globale che opera in più di 60 paesi, Bosch è conforme alle normative sulla governance dei dati di molte giurisdizioni. Con l'obbligo di garantire che i dati siano conservati in modo sicuro e protetto, spesso con requisiti specifici sulle ubicazioni fisiche dei dati, Bosch utilizza la tecnologia cloud nel suo data center, distribuito globalmente.

IBM Power10 include una nuova funzionalità di crittografia che il team Bosch intende sfruttare come parte della semplificazione delle sue funzionalità di gestione dei dati. I server IBM Power10 sono progettati per ottenere prestazioni di crittografia significativamente più veloci, con il quadruplo di motori di crittografia AES per core.

Michaelis commenta, "La tecnologia di sicurezza Power10 integrata ci consentirà di costruire nuove soluzioni senza ulteriori costi di valutazione, implementazione e licenza".

Donna con un aspiraliquidi Bosch vuoto in un locale lavanderia

Crediti: Bosch

Abilitazione della Bosch connessa di domani

Mentre continua il suo percorso verso la sostenibilità, Bosch è consapevole che la sua trasformazione digitale in corso con IBM svolgerà un ruolo importante nello sbloccare nuove efficienze. In effetti, l'azienda è già proiettata verso le ottimizzazioni consentite da Power10.

Con un team snello che supporta circa 400.000 associati, l'automazione dei servizi è in cima all'agenda. Bosch utilizza sia IBM Business Automation Workflow che Red Hat® Ansible® Automation Platform (link esterno a ibm.com). Insieme, queste soluzioni abilitano il provisioning, l'implementazione e la gestione automatizzati dell'infrastruttura di calcolo, insieme all'orchestrazione del flusso di lavoro, l'implementazione delle applicazioni, la gestione della configurazione e la risposta alle minacce alla sicurezza.

Dümmler spiega: "Stiamo sviluppando circa 300 playbook Ansible per la gestione, l'applicazione di patch, le valutazioni della qualità e le attività di amministrazione quotidiana correlate in un progetto che interessa l'intera azienda Bosch che contribuisce direttamente al nostro percorso verso il cloud. Combinate con IBM Business Automation Workflow per l'ordinazione e il provisioning dei sistemi, queste soluzioni garantiscono che potremo fornire sistemi resilienti e altamente reattivi per i nostri clienti Bosch".

Inoltre, Bosch sta valutando l'offerta IBM Power Virtual Server per la sua futura strategia infrastrutturale, che potrebbe includere il cloud ibrido. I passi successivi includeranno una POC (proof of concept) per IBM Power Virtual Server, che consentirà all'azienda di accedere a tutte le caratteristiche e funzionalità della piattaforma IBM Power come un servizio cloud. Questo approccio fornisce la sicurezza, la resilienza e le prestazioni della piattaforma IBM Power combinate con la scalabilità, la flessibilità e la funzionalità delle soluzioni cloud, con server virtuali scalabili disponibili on demand.

Costruire il futuro con Power10

Con l'intensificarsi delle sue iniziative di sostenibilità, Bosch sta tracciando una strada da seguire per altre aziende industriali globali. Le soluzioni SAP globali e business-critical dell'azienda sono cruciali per sostenere questi sforzi - e la transizione dell'infrastruttura della soluzione SAP a Power10 è una parte essenziale della strategia IT a lungo termine.

"Bosch e IBM hanno sviluppato una partnership totalmente affidabile", conclude Dümmler. "Entro un anno, più della metà della nostra infrastruttura IT si baserà sui server IBM Power10, e siamo pienamente soddisfatti delle caratteristiche di affidabilità, sicurezza e flessibilità della piattaforma IBM Power. La combinazione di tecnologia avanzata come Power Enterprise Pools, i sorprendenti miglioramenti delle prestazioni fino al 75% derivanti da Power10 e i significativi miglioramenti in termini di efficienza energetica del 20% sono tutti direttamente allineati al percorso verso la trasformazione digitale di Bosch, aiutandoci a costruire il mondo migliore del domani e ad accelerare il nostro percorso verso un cloud SAP privato".

Componenti della soluzione

Logo Bosch

Informazioni su Bosch Group

Con sede centrale a Gerlingen-Schillerhöhe, vicino Stoccarda nel sud della Germania, Bosch Group (link esterno a ibm.com) sviluppa tecnologie e soluzioni avanzate progettate per rendere la vita più semplice e migliore. Il Gruppo comprende Robert Bosch GmbH e circa 440 aziende controllate e regionali in più di 400 sedi in circa 60 paesi. Nel 2021, il Gruppo ha realizzato ricavi di vendita per 78,8 miliardi di euro, ha impiegato circa 402.600 persone e ha registrato utili al lordo di interessi e imposte per 3,2 miliardi di euro.

Logo SAP Global Partner

© Copyright IBM Corporation 2022. IBM Corporation, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, novembre 2022.

IBM, il logo IBM, IBM.com, Power, POWER8 e POWER9 sono marchi di International Business Machines Corp., registrati in molte giurisdizioni in tutto il mondo. Altri nomi di servizi o prodotti possono essere marchi di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web in “Copyright and trademark information” all'indirizzo www.ibm.com/legal/copytrade.shtml.

Il marchio registrato Linux® viene utilizzato in conformità ad una sublicenza di Linux Foundation, licenziatario esclusivo di Linus Torvalds, proprietario del marchio in tutto il mondo.

Red Hat®, JBoss®, OpenShift®, Fedora®, Hibernate®, Ansible®, CloudForms®, RHCA®, RHCE®, RHCSA®, Ceph® e Gluster® sono marchi o marchi registrati di Red Hat, Inc. o delle sue controllate negli Stati Uniti e in altri paesi.

Questo documento è aggiornato alla data iniziale della pubblicazione e può essere modificato da IBM senza necessità di preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni paese in cui opera IBM.

I dati relativi alle prestazioni e gli esempi relativi ai clienti, citati nel presente documento, vengono presentati a scopo meramente esplicativo. Le prestazioni reali possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e condizioni operative. LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE NELLO STATO IN CUI SI TROVANO, SENZA ALCUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, INCLUSE, A TITOLO DI ESEMPIO, GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ E DI IDONEITÀ PER UNO SCOPO SPECIFICO E DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono garantiti secondo i termini e le condizioni dei contratti che ne regolano la fornitura.

Il cliente è responsabile per la garanzia di conformità con i requisiti legali. IBM non fornisce consulenza legale né dichiara o garantisce che i propri servizi o prodotti assicurino che il cliente sia conforme alle normative vigenti.

© 2022 SAP SE. Tutti i diritti sono riservati. SAP, R/3, SAP NetWeaver, Duet, PartnerEdge, ByDesign, SAP BusinessObjects Explorer, StreamWork, SAP HANA e gli altri prodotti e servizi SAP citati nella presente pubblicazione, nonché i rispettivi loghi, sono marchi o marchi registrati di SAP SE in Germania e in altri paesi. Le informazioni contenute in questo documento sono fornite da SAP SE o dalle sue consociate unicamente a scopo informativo, senza alcun tipo di dichiarazione o garanzia. SAP SE o le consociate non saranno in alcun modo responsabili di omissioni o errori del materiale fornito. Questo documento, o qualsiasi relativa presentazione, e la strategia di SAP SE o delle consociate, e i possibili futuri sviluppi, prodotti e/o direzioni e funzionalità della piattaforma, sono soggetti a modifica e possono essere modificati da SAP SE o dalle consociate in qualsiasi momento per qualsiasi motivo senza preavviso.