Rail Projects Victoria
Conservare il progetto ferroviario più complesso di Melbourne nei tempi e nei tempi previsti
Luci che scorrono velocemente attraverso un moderno tunnel ferroviario

Il Metro Tunnel Project è una delle iniziative di ingegneria civile più complesse della storia di Melbourne, in Australia. Grazie al software IBM® Engineering Requirements Management DOORS Next, Rail Projects Victoria (RPV) ha ottenuto un ambiente sicuro per collaborare con più stakeholder interni ed esterni e acquisire, tracciare, analizzare e gestire i cambiamenti nei requisiti del progetto.

Sfida di business

Il Metro Tunnel Project trasformerà la rete ferroviaria di Melbourne. In che modo RPV può gestire le migliaia di requisiti di questa iniziativa da 11 miliardi di AUD e completarla rispettando le scadenze e il budget?

Trasformazione

Utilizzando una soluzione di gestione dei requisiti basata su SaaS (software as a service), RPV ha ottenuto un ambiente unico, collaborativo e sicuro per definire, tracciare, analizzare e gestire i requisiti in tempo reale.

Risultati Offre un ambiente cloud collaborativo e sicuro
consentendo a tutte le parti coinvolte di condividere e aggiornare selettivamente i dati in tempo reale
Aiuta a mitigare i rischi e i ritardi legati alle modifiche
identificando le interdipendenze tra i requisiti
Offre ripetibilità e coerenza
consentendo a RPV di standardizzare il proprio approccio e i propri requisiti
Storia di una sfida aziendale
Non lasciare spazio ai fogli di calcolo

Cosa serve per costruire due tunnel ferroviari lunghi 9 chilometri, cinque stazioni sotterranee, un interscambio treno-tram e centri di controllo dedicati per supportare un sistema di segnalazione ad alta capacità lungo un tragitto di 55 chilometri? E consegnare tutto in tempo, rispettando il budget e lavorando all'interno di una vivace area metropolitana di 4,8 milioni di persone?

È necessario garantire il coordinamento di quasi 7.000 operai edili e centinaia di ingegneri civili, archeologi ed elettricisti, la collaborazione continua in un consorzio di appaltatori per fornire più pacchetti di lavoro e una comunicazione tempestiva tra numerosi stakeholder, fornitori di servizi pubblici e partnership.

Si tratta del Metro Tunnel Project, un programma di sviluppo infrastrutturale da 11 miliardi di AUD che, una volta completato, trasformerà la rete ferroviaria di Melbourne in un sistema di metropolitana di livello internazionale. L'ambito del progetto è così ampio che la costruzione è suddivisa in quattro pacchetti di lavoro fondamentali: lavori iniziali, tunnel e stazioni, sistemi ferroviari e infrastrutture ferroviarie. Dal lancio del progetto all'inizio del 2015, migliaia di lavoratori e ingegneri civili hanno già accumulato milioni di ore.

Quando si tratta di gestione dei requisiti, non c'è spazio per i fogli di calcolo. Per mantenere tutti e tutto sulla giusta strada, Rail Projects Victoria (RPV), l'ente governativo del Victoria responsabile della supervisione di ogni aspetto di questo progetto estremamente complesso, richiedeva una soluzione notevolmente più avanzata.

Marc Chadwick, Manager di System Architecture, Integration and Assurance di RPV, spiega: “Con Metro Tunnel Project, spetta ai nostri pacchetti e appaltatori soddisfare i requisiti del progetto. Avevamo bisogno di uno strumento per gestire la complessità, un ambiente collaborativo in cui gli appaltatori potessero aggiornare e condividere le informazioni richieste in modo protetto e per consentire di mettere insieme l'intero progetto e formare una visione unificata.

"Senza gli strumenti adeguati, tutti i nostri appaltatori avrebbero utilizzato i propri metodi e di conseguenza avremmo impiegato settimane per elaborare tali informazioni e saremmo rimasti indietro di settimane rispetto allo stato effettivo dei lavori".

Oltre a promuovere la collaborazione ed evitare silos di dati, RPV aveva bisogno di mitigare i rischi che possono sorgere interfacciando requisiti e dipendenze tra team multidisciplinari e appaltatori. "Quando sono coinvolti più pacchetti, si creano molte interdipendenze tra di essi", afferma Chadwick. "Se un appaltatore propone o avvia una modifica, è importante capire subito come tale modifica potrebbe impattare sul progetto complessivo".

IBM Cloud ci offre un ambiente realmente collaborativo. Marc Chadwick, Manager System Architecture, Integration and Assurance Rail Projects Victoria
Storia della trasformazione
Un ambiente collaborativo nel cloud

Per gestire i complessi requisiti del Metro Tunnel Project, RPV ha scelto la tecnologia Engineering Requirements Management DOORS Next, una soluzione basata su SaaS (software as a service) fornita tramite la piattaforma IBM Cloud.

"Il marchio IBM è molto noto", afferma Chadwick. "Non avevo dubbi sul fatto di poter contare sul loro supporto e sulla loro esperienza, e così è stato. Fin dall'inizio, desideravamo incorporare questo strumento per consentire a RPV e ai nostri appaltatori di svolgere il loro lavoro di gestione dei requisiti. Quindi abbiamo specificato nei nostri contratti che DOORS Next era lo strumento di gestione richiesto".

Per RPV e i suoi appaltatori, la tecnologia Cloud Engineering Requirements Management DOORS Next offre il meglio di entrambi i mondi. RPV ottiene un ambiente unico, collaborativo e sicuro che gli consente di gestire i requisiti del progetto in tempo reale durante l'intero ciclo di vita del progetto.

Allo stesso tempo, tutte le singole parti coinvolte nel progetto, dagli appaltatori fino ai team tecnici e agli stakeholder, possono collegarsi ai dati dell'intero progetto, pur lavorando all'interno delle proprie aree dello strumento e preservando la privacy dei dati e la proprietà intellettuale. RPV utilizza inoltre la funzionalità di pubblicazione del generatore di report del software per generare documenti e report finali contenenti i dati sui requisiti.

Chadwick aggiunge: “All’interno di DOORS Next, abbiamo un livello di sistema in cui condividiamo le informazioni tra i pacchetti. Ma a ogni pacchetto sono riservate anche le proprie aree private dove può gestire il proprio progetto DOORS Next e disporre di procedure amministrative complete all’interno di tale progetto”.

Per la gestione delle modifiche, RPV si affida al software IBM Engineering Workflow Management Contributor SaaS (in precedenza, IBM Track and Plan on Cloud). Quando sono necessarie modifiche ai requisiti, RPV può inviare una richiesta di modifica che può quindi passare attraverso il proprio workflow. Per le specifiche dei requisiti, RPV utilizza il software IBM Engineering Lifecycle Optimization – Publishing (in precedenza, IBM® Rational Publishing Engine).

La sicurezza è una priorità assoluta per RPV. Il progetto deve essere conforme agli standard di sicurezza locali e internazionali specifici che vengono applicati dagli appaltatori, tenendo presente che ogni appaltatore può trovarsi in fasi diverse del proprio ciclo di vita dello sviluppo. Così, invece di dover raccogliere gli aggiornamenti da più appaltatori e sistemi diversi, RPV e i suoi appaltatori sfruttano l'ambiente della soluzione per poter gestire le dipendenze e le relazioni e formare report sui rischi e registri di interfaccia.

Le funzioni offrono una singola fonte affidabile in tempo reale per le attività di gestione del rischio e dell'interfaccia che l'RVP può controllare in modo sicuro e condividere selettivamente con i pacchetti di lavoro, a seconda delle aree funzionali e delle responsabilità nell'ambito del progetto.

“È necessario effettuare numerose analisi dei rischi e DOORS Next fornisce il tipo di ambiente collaborativo di cui abbiamo bisogno, dato che la mitigazione dei rischi può richiedere controlli da parte di più soggetti”, afferma Chadwick. "Quindi stiamo utilizzando il sistema per registrare gli eventi pericolosi, consolidare l'analisi dei rischi e collegare i controlli agli appaltatori affinché se ne occupino".

Il marchio IBM è molto noto. Non avevo dubbi sul fatto di poter contare sul loro supporto e sulla loro esperienza, e così è stato. Marc Chadwick, Manager System Architecture, Integration and Assurance Rail Projects Victoria
Storia dei risultati
Informazioni e visibilità in tempo reale

Secondo Chadwick nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza il cloud.

"I vantaggi fondamentali dell'utilizzo di DOORS Next e del cloud sono che abbiamo un ambiente collaborativo per tutti gli utenti con l'accesso a informazioni in tempo reale da condividere durante l'intero progetto".

Oltre ad aumentare la visibilità e la tracciabilità nel ciclo di vita del progetto, le tecnologie IBM aiutano RPV a riconoscere e mitigare i rischi, i ritardi e le spese indesiderate che possono derivare da cambiamenti imprevisti.

"La gestione delle modifiche è fondamentale: ci offre la possibilità di avere tutte le nostre relazioni e i requisiti contrattuali nel database", afferma Chadwick. "Se un fornitore propone o avvia una modifica, è possibile comprendere rapidamente le interdipendenze tra i requisiti. Si può vedere come una modifica proposta potrebbe impattare sul progetto e cosa potrebbe determinare per RPV e per il nostro cliente.

Pensando al futuro, RPV prevede di applicare le conoscenze e le capacità tecniche acquisite dal Metro Tunnel Project per sviluppare un framework standardizzato di gestione dei requisiti. Applicando e replicando il framework in altri progetti, tra cui Regional Rail Revival e Melbourne Airport Rail, RPV e i suoi appaltatori garantiranno una maggiore efficienza durante il ciclo di vita del progetto.

Stiamo modificando la nostra definizione del framework e cercando di definire i requisiti contrattuali generici”, conclude Chadwick. "Ma disponiamo già di una base molto migliore per i progetti futuri rispetto a quanto abbiamo mai avuto prima".

I vantaggi fondamentali dell'utilizzo di DOORS Next e del cloud sono che abbiamo un ambiente collaborativo per tutti gli utenti con l'accesso a informazioni in tempo reale da condividere durante l'intero progetto. Marc Chadwick, Manager System Architecture, Integration and Assurance Rail Projects Victoria
Logo business Rail Projects Victoria
Rail Projects Victoria

Originariamente costituita nel 2015 come Melbourne Metro Rail Authority (MMRA), RPV (link esterno a ibm.com) è un'agenzia governativa responsabile della pianificazione, della gestione e dell'esecuzione di diversi importanti programmi infrastrutturali, tra cui Metro Tunnel Project, Regional Rail Revival Program, Fast Rail to Geelong Project e Melbourne Airport Rail. Nel 2018, insieme al cambio di nome, l'agenzia è diventata uno dei numerosi team di progetto che compongono la Major Transport Infrastructure Authority del Dipartimento dei Trasporti. RPV ha sede a Melbourne, in Australia, e impiega più di 375 persone.

Fasi successive

Per ulteriori informazioni sulle soluzioni IBM presenti in questa storia, contatta il tuo rappresentante IBM o IBM Business Partner oppure visita i seguenti siti Web:

Visualizza altre storie dei clienti Contatta IBM
Note a piè di pagina

 

© Copyright IBM Corporation 2019. IBM Corporation, Watson, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, settembre 2019.

IBM, il logo IBM, ibm.com, IBM Cloud, DOORS e Rational sono marchi di International Business Machines Corp., registrati in diverse giurisdizioni del mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web in "Copyright and trademark information" all'indirizzo www.ibm.com/it-it/legal/copytrade.shtml.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.

È responsabilità del cliente assicurare la conformità a normative e regolamenti applicabili. IBM non fornisce consulenza legale né dichiara o garantisce che i propri servizi o prodotti assicurino al cliente la conformità con qualsivoglia legge o regolamento.

Dichiarazione di buone pratiche di sicurezza: la sicurezza dei sistemi IT comporta la protezione dei sistemi e delle informazioni tramite la prevenzione, il rilevamento e la risposta ad accessi impropri all'interno e all'esterno dell'azienda. Gli accessi impropri possono causare alterazione, distruzione, appropriazione indebita o abuso dei dati e danni o abuso dei sistemi, anche per essere utilizzati per attacchi verso terzi. Nessun sistema o prodotto IT va considerato totalmente sicuro e nessun singolo prodotto, servizio o misura di sicurezza è da considerarsi completamente efficace nella prevenzione dell’uso o dell’accesso improprio. I sistemi, i prodotti e i servizi IBM sono progettati per far parte di un approccio legittimo e completo alla sicurezza, il quale implica necessariamente procedure operative supplementari, e potrebbe richiedere altri sistemi, prodotti o servizi per fornire la massima efficacia. IBM NON GARANTISCE CHE SISTEMI, PRODOTTI O SERVIZI SIANO ESENTI DA O RENDERANNO L’AZIENDA ESENTE DA CONDOTTA MALEVOLA O ILLEGALE DI UNA QUALSIASI PARTE.