Garanzie bancarie: passare dalla carta alla blockchain
Lygon modernizza i processi con la tecnologia IBM Blockchain
Lo skyline della città di Melbourne rivolto verso il basso

La garanzia bancaria è un pilastro dei sistemi finanziari in tutto il mondo. Ma il processo tradizionale di emissione di una garanzia bancaria richiede molto tempo e la sua gestione per tutto il ciclo di vita può presentare serie difficoltà. Questo perché, fino ad ora, la tipica garanzia bancaria era un documento cartaceo.

Una garanzia bancaria è una promessa incondizionata fatta da una banca o da un'assicurazione per certificare che le passività di un debitore saranno coperte. I potenziali locatari spesso utilizzano le garanzie per assicurarsi un contratto di locazione di un immobile commerciale anziché avvalersi di depositi in contanti o titoli obbligazionari. Vengono utilizzate anche per le transazioni finanziarie in diversi settori per garantire i contratti.

Oggi, circa 11.500 rivenditori in Australia e Nuova Zelanda si affidano a garanzie cartacee create attraverso un workflow manuale. Questo rende l’emissione di garanzie un noioso processo di "andata e ritorno".

Il processo di garanzia è soggetto a frodi perché i documenti cartacei sono soggetti a falsificazione. Inoltre, è costoso ed è molto difficile da monitorare. I proprietari devono gestire e conservare le garanzie, solitamente in casseforti ignifughe, e riconciliarle manualmente con i contratti di locazione degli immobili. E le banche perdono di vista il documento non appena viene emesso. Per i clienti finali, il processo è macchinoso e ogni ritardo implica un conseguente ritardo per la loro attività.

Documentazione manuale

 

11500 rivenditori in Australia e Nuova Zelanda si affidano a garanzie cartacee

Risparmio di tempo

 

Il tempo per creare una garanzia è stato ridotto da 30 giorni a 1 giorno

 

 

Per servire meglio i nostri clienti, volevamo offrire una soluzione di garanzia che fosse contemporanea, digitale e utilizzabile in un contesto multi-banca. Nigel Dobson Banking Services Lead, Australia New Zealand Banking Group Limited; Chairman Lygon 1B Pvt Ltd.

Inoltre, ogni volta che i tassi cambiano o un contratto di locazione deve essere rinnovato, la banca deve emettere una nuova garanzia, negoziando ogni cambiamento in quello che può rivelarsi un processo terribilmente laborioso. Le banche, i proprietari e gli affittuari non volevano doversi scambiare documenti l'uno con l'altro per settimane e chiedevano un workflow che avesse senso per tutte le parti coinvolte.

Nigel Dobson, Banking Services Lead presso l'Australia New Zealand Banking Group (ANZ) e presidente di Lygon 1B, un consorzio di banche e aziende tecnologiche, afferma: "C'era la reale necessità di digitalizzare l'arcaico processo con cui locatari, banche e proprietari negoziavano le garanzie bancarie. Abbiamo riunito tre delle maggiori banche australiane insieme a una società leader nella gestione immobiliare per affrontare questi problemi e rivoluzionare il settore.

"Per servire meglio i nostri clienti, volevamo offrire una soluzione di garanzia che fosse contemporanea, digitale e utilizzabile in un contesto multi-banca", prosegue Dobson.

Dal POC all'effettivo progetto pilota

Nel 2017, ANZ si è rivolta a IBM® Research con l'intenzione di digitalizzare una serie di processi aziendali, uno dei quali era il processo relativo alle garanzie bancarie.

Insieme, la banca e il team di ricerca hanno identificato la blockchain come componente chiave di una potenziale soluzione in grado di trasformare il ciclo di vita della garanzia, compresa l'emissione, la modifica, la cancellazione ed eventuali reclami, per tutte le organizzazioni coinvolte.

“Abbiamo deciso di realizzare un progetto proof-of-concept (POC) per dimostrare che potevamo digitalizzare il processo di garanzia bancaria. La blockchain era qualcosa che mi appassionava", afferma Dobson, "e stavamo cercando un caso d'uso unico e genuino per tutti i settori. Era questo.

“Collaborare con IBM è stata una decisione molto semplice. Avevamo un caso d'uso aziendale e ci serviva una soluzione di livello bancario, quella che credevamo IBM potesse offrire".

ANZ ha invitato un'altra banca, Westpac, a partecipare al POC. Anche Scentre Group Limited, società di centri commerciali e cliente di entrambe le banche, ha accettato di partecipare. Supportato dalla IBM Blockchain Platform su IBM® Cloud, il POC ha applicato la tecnologia di registro distribuito (distributed ledger technology, DLT) sicura, trasparente e immutabile della blockchain per standardizzare e gestire le garanzie bancarie.

"Uno dei grandi punti di forza della blockchain in ambito aziendale è la riconciliazione delle informazioni tra più parti. Il punto non è che non ci fidiamo di queste parti: vogliamo solo essere sicuri che i nostri sistemi possano comunicare perfettamente tra loro", spiega Dobson.

Leggi il white paper con i risultati del POC.

Nel 2019, la Commonwealth Bank of Australia (CBA) si è unita ad ANZ, Westpac, Scentre Group e a un team blockchain di IBM® Global Business Services insieme al team di IBM Research per costituire il consorzio noto come Lygon 1B Pty Ltd.. Insieme, le società si sono proposte di progettare e sviluppare un prototipo a livello produttivo utilizzando dati reali per creare garanzie giuridicamente vincolanti per la locazione di immobili al dettaglio.

Nel giugno del 2020, i dirigenti del consorzio Lygon hanno ritenuto che la soluzione avesse un valore commerciale e hanno deciso di rivolgersi a IBM® Global Technology Services per ottenere e gestire una piattaforma di produzione. Lygon conta anche su IBM Security Services per garantire che la piattaforma, che verrà fornita come servizio, sia progettata in modo da garantire elevata disponibilità e sicurezza.

"La commercializzazione della piattaforma Lygon rappresenta una pietra miliare significativa per la tecnologia blockchain in Australia e a livello globale". In due anni siamo passati da un proof of concept a una società di nuova costituzione e a una piattaforma disponibile in commercio, in un momento in cui la domanda di soluzioni digitali non è mai stata così forte", afferma Dobson.

Collaborare con IBM è stata una decisione molto semplice. Avevamo un caso d'uso aziendale e ci serviva una soluzione di livello bancario, quella che credevamo IBM potesse offrire. Nigel Dobson Banking Services Lead, Australia New Zealand Banking Group Limited; Chairman Lygon 1B Pvt Ltd.
Eliminare gli attriti dal ciclo di vita della garanzia

Con la piattaforma Lygon, un locatario può richiedere una garanzia online, il proprietario può impostare i termini e successivamente il locatario e la banca possono rivedere la garanzia. Per soddisfare la necessità di una soluzione multilaterale con condivisione, riconciliazione e sincronizzazione dei dati, la piattaforma include la DLT basata su Hyperledger Fabric di The Linux Foundation. Quando tutte le parti sono d'accordo sul documento, questo viene archiviato nella DLT in un modo standardizzato, tracciabile e affidabile per tutte le parti.

Questa conversazione a tre può avvenire in modo completamente digitale. Non c'è bisogno del cartaceo. In precedenza, il tempo necessario per elaborare una garanzia bancaria - a partire dalla richiesta di garanzia da parte del richiedente fino al completamento della stessa - era di 30 giorni. Oggi, il processo può essere completato in meno di un giorno.

"È straordinario ciò che siamo riusciti a fare eliminando l'attrito dai processi", afferma Dobson. “Per il richiedente, c'è stato un risparmio di tempo di un mese. Il beneficiario, invece, ha avuto la possibilità di accedere a uno strumento digitale e gestirlo per tutto il suo ciclo di vita. L'emittente, infine, si trova nel mezzo, con la possibilità di vedere tutto ciò che sta accadendo e la certezza di essere pienamente conforme.

"È una situazione vantaggiosa per tutti, cosa piuttosto rara. Siamo stati felici di poter effettivamente migliorare ed elevare l'esperienza, la tempistica e i risultati per tutte e tre le parti".

La soluzione sarà resa disponibile al pubblico entro la fine del 2020 e si prevede che Lygon coinvolgerà una serie di emittenti e beneficiari di garanzie. Successivamente, il piano è quello di perseguire l’espansione in altri mercati ed esplorare lo sviluppo di ulteriori funzionalità a supporto degli strumenti e dei processi aziendali correlati.

"Lygon è stata creata per portare un processo cartaceo vecchio di secoli nel 21° secolo, consentendo a più parti di collaborare in modo semplice", afferma Dobson. “Ritengo che abbiamo creato una soluzione digitale semplice ed elegante che è esattamente ciò di cui i nostri clienti hanno bisogno.

Digitalizzando una garanzia bancaria, abbiamo essenzialmente trasformato un contratto che coinvolge tre parti. Abbiamo digitalizzato la documentazione, il processo e l'aspetto legale dietro di esso".

Dobson conclude: "Consideriamo IBM un partner eccezionale, non solo per il modo in cui ha dedicato risorse e si è impegnato nel progetto, ma anche perché era entusiasta quanto noi di risolvere il problema delle garanzie bancarie".

Logo Lygon
Informazioni su Lygon 1B Pty Ltd. 

Fondato nel 2019 a Melbourne, Victoria, Australia, Lygon è un consorzio costituito per digitalizzare il processo di garanzia bancaria attraverso la sua piattaforma blockchain Lygon. I membri includono Australia and New Zealand Banking Group Ltd. (ANZ), Westpac Banking Corp., Commonwealth Bank of Australia, Scentre Group Limited e IBM Australia.

Fasi successive
La piattaforma basata su blockchain per le garanzie bancarie è pronta per il lancio commerciale Garanzie bancarie: passare dalla carta alla blockchain Fai di più per i tuoi clienti con la tecnologia bancaria
Note a piè di pagina

© Copyright IBM Corporation 2020. IBM Corporation, IBM Cloud, New Orchard Road, Armonk, NY 10504

Prodotto negli Stati Uniti d'America, ottobre 2020.

IBM, il logo IBM, ibm.com, IBM Cloud, IBM Global Business Services, IBM Global Technology Services e IBM Security sono marchi commerciali di International Business Machines Corp., registrati in diverse giurisdizioni del mondo. Altri nomi di prodotti e servizi potrebbero essere marchi di IBM o di altre società. Un elenco aggiornato dei marchi IBM è disponibile sul web in “Copyright and trademark information" all'indirizzo www.ibm.com/it-it/legal/copytrade.

Le informazioni contenute nel presente documento sono aggiornate alla data della prima pubblicazione e possono essere modificate da IBM senza preavviso. Non tutte le offerte sono disponibili in ogni Paese in cui opera IBM.

Gli esempi citati relativi a dati di prestazione e clienti sono presentati unicamente a scopo illustrativo. Gli attuali risultati in termini di performance possono variare a seconda delle specifiche configurazioni e delle condizioni operative. LE INFORMAZIONI RIPORTATE NEL PRESENTE DOCUMENTO SONO DA CONSIDERARSI “NELLO STATO IN CUI SI TROVANO”, SENZA GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE, IVI INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ A UN PARTICOLARE SCOPO E GARANZIE O CONDIZIONI DI NON VIOLAZIONE. I prodotti IBM sono coperti da garanzia in accordo con termini e condizioni dei contratti sulla base dei quali vengono forniti.

Dichiarazione di buone pratiche di sicurezza: la sicurezza dei sistemi IT comporta la protezione dei sistemi e delle informazioni tramite la prevenzione, il rilevamento e la risposta ad accessi impropri all'interno e all'esterno dell'azienda. Gli accessi impropri possono causare alterazione, distruzione, appropriazione indebita o abuso dei dati e danni o abuso dei sistemi, anche per essere utilizzati per attacchi verso terzi. Nessun sistema o prodotto IT va considerato totalmente sicuro e nessun singolo prodotto, servizio o misura di sicurezza è da considerarsi completamente efficace nella prevenzione dell’uso o dell’accesso improprio. I sistemi, i prodotti e i servizi IBM sono progettati per far parte di un approccio legittimo e completo alla sicurezza, il quale implica necessariamente procedure operative supplementari, e potrebbe richiedere altri sistemi, prodotti o servizi per fornire la massima efficacia. IBM NON GARANTISCE CHE SISTEMI, PRODOTTI O SERVIZI SIANO ESENTI DA O RENDERANNO L’AZIENDA ESENTE DA CONDOTTA MALEVOLA O ILLEGALE DI UNA QUALSIASI PARTE.