Domande su IBM Security Verify

Quali certificazioni di sicurezza ha ottenuto IBM Security Verify?

Verify ha ottenuto diverse certificazioni comuni come ISO 27001, ISO 27017, ISO 27018, ISO 27701, PCI DSS, SOC 2 Type II, SOC 3 e FedRAMP Ready.

In quali aree geografiche IBM offre data center per Verify?

IBM attualmente offre data center commerciali per Verify negli Stati Uniti, in Canada, Europa, Cina e Giappone. È possibile implementare un'istanza cloud dedicata di Verify anche in ulteriori aree geografiche.

L'infrastruttura cloud per Verify è dedicata o condivisa tra i client?

Per impostazione predefinita, le implementazioni multi-tenant condividono infrastrutture che si trovano in una regione con separazione logica e crittografia dei dati garantire una sicurezza appropriata. IBM offre anche istanze cloud dedicate di Verify implementate specificamente e isolate per i client. Queste offrono una più vasta scelta di regioni di implementazione basate sui principali provider di cloud pubblici.

Qual è lo SLA (service level agreement) per Verify?

Verify offre un tempo di attività garantito del 99,9%, con un tempo di attività operativo garantito che generalmente supera tale valore. È possibile controllare il tempo di attività di Verify al seguente link.

Come posso utilizzare Active Directory come origine di identità con Verify?

È possibile utilizzare il proprio tenant Verify per autenticare gli utenti rispetto a directory esterne come Active Directory o Azure AD. Vedere i dettagli nella guida alla configurazione al seguente link.

Posso proteggere le mie applicazioni on-premise con Verify?

Sì, Verify utilizza un gateway delle applicazioni leggero per estendere il controllo degli accessi alle applicazioni web on-premise. È inoltre completamente compatibile con le implementazioni di Verify Access esistenti.

Quali metodi di autenticazione utente offre Verify?

Verify offre OTP (one-time password) a tempo, via SMS, via email e vocali, notifiche push dell'app per dipsositivi mobili IBM Verify, funzioni di riconoscimento biometrico dell'utente, come riconoscimento facciale e impronte digitali, codici QR e supporto FIDO2.

In che modo Verify supporta l'autenticazione a più fattori per le VPN (virtual private network)?

Verify include un client RADIUS che può essere utilizzato come meccanismo di autenticazione per connessioni e altri sistemi che supportano il protocollo RADIUS.

Verify fornisce SDK pronti all'uso per lo sviluppo?

Sì, il portale degli sviluppatori fornisce informazioni sugli SDK per diversi casi di utilizzo, come applicazioni native dei dispositivi mobili e applicazioni web che utilizzano framework come NodeJS e ReactJS.

Cos'è IBM Cloud® Identity?

Nel giugno 2020, il marchio IBM Cloud Identity è stato modificato in IBM Security Verify.

Posso utilizzare IBM Security Verify e IBM Security Verify Access contemporaneamente?

Sì, Verify (SaaS) e Verify Access (on-premise) hanno un'unica titolarità e possono essere utilizzati insieme. È possibile utilizzare una procedura guidata di avvio rapido per aiutare a stabilire la federazione.

È possibile integrare Verify con Keycloak o Red Hat® Single Sign-On?

Sì, Verify può essere esteso in ambienti Keycloak o Red Hat SSO per funzionalità IDaaS complete, come l'autenticazione avanzata. Le estensioni per Verify sono disponibili nella pagina IBM Security™ GitHub.

È possibile integrare Verify con IBM Security™ MaaS360®?

Sì, è possibile fornire il single sign-on e il controllo degli accessi condizionale per i dispositivi mobili utilizzando Verify e MaaS360 insieme per la gestione unificata degli endpoint.

È possibile integrare Verify con IBM QRadar® SIEM?

Sì, è possibile eseguire lo streaming dei dati evento di Verify su QRadar per identificare e analizzare le anomalie delle minacce.

È possibile integrare Verify con IBM Security™ SOAR?

Sì, è possibile inviare anomalie e altri eventi di Verify a IBM Security SOAR per effettuare azioni come la reimpostazione automatica della password o la rimozione della titolarità.