IBM Lift
Migra il tuo database dai data center on-premise a IBM Cloud, in modo rapido, sicuro e affidabile
Scarica ora
Donna in ufficio
Cos'è IBM Lift?

IBM Lift semplifica la migrazione rapida, sicura e affidabile del database dai data center on-premise a una proprietà di dati IBM Cloud.È progettato per abilitare una migrazione sicura e rapida al cloud con tempi di inattività pari a zero.

Modalità di utilizzo dei clienti

Migrazione del database

Sposta il tuo intero database su IBM Cloud.È un processo in due fasi: convertire lo schema e migrare i dati.Per convertire il tuo schema, inizia scaricando IBM Database Conversion Workbench.Il workbench ti guiderà nel processo di conversione del DDL del database di origine, in modo che sia compatibile con la destinazione.Il workbench produrrà anche un report che indicherà dove è necessario intervenire.Una volta definito lo schema, potrai utilizzare la CLI Lift per migrare i tuoi dati.

Caricamento dati incrementale

Inizia generando una serie di file CSV che rappresentano le modifiche incrementali, per ogni tabella del database.Utilizza la CLI di Lift per raccogliere i file delimitati, trasmetterli via cavo e importarli in IBM® Db2® Warehouse on Cloud.Aggiungi queste operazioni in uno script, imposta un lavoro cron e otterrai un aggiornamento incrementale continuo del tuo data warehouse.

Consolidamento del database

Puoi utilizzare la CLI Lift per migrare i dati, provenienti da più database oppure origini dati differenti, in un unico cluster MPP IBM Db2 Warehouse on Cloud.Lift garantisce la flessibilità di acquisire tabelle da più origini dati e importarle all'interno di un unico schema, in IBM Db2 Warehouse on Cloud, in modo da poter disattivare il cluster di database esistente.

Data warehousing

Ai tuoi clienti non interessa che tu abbia bisogno di eseguire operazioni di analytics sul loro comportamento di acquisto.Vogliono solo un'esperienza utente brillante.Crea un data warehouse su cloud, come IBM Db2 Warehouse on Cloud, per eseguire operazioni di analytics sui dati dal tuo archivio dati transazionale.Mantieni aggiornati i tuoi report e dashboard inviando piccole quantità di dati dall'origine, per avere sempre una vista aggiornata del tuo business.


Funzioni di IBM Lift
Spostamento dati ad alta velocità

Lift utilizza IBM Aspera per spostare i tuoi dati nel cloud a velocità elevatissime.La tecnologia di trasferimento brevettata di Aspera sfrutta l'infrastruttura WAN esistente e l'hardware di base per raggiungere velocità centinaia di volte superiori di FTP e HTTP.

Ripristino rapido da problemi comuni

Esegui il ripristino automatico da problemi comuni che si possono presentare durante la migrazione.Ad esempio, se il caricamento del file viene interrotto durante il trasferimento, Lift riprenderà l'operazione dall'ultima interruzione.I caricamenti dei file sono stabili e solidi, anche sulle reti più limitate in termini di larghezza di banda.

Crittografia per i dati in movimento

Nessuno vuole finire sulle prime pagine dei giornali.Qualsiasi dato trasferito via cavo a IBM Cloud è protetto tramite una connessione crittografata a 256 bit.

Controllo di ogni fase della migrazione

Ogni migrazione dei dati è suddivisa in tre fasi: estrazione dall'origine, trasmissione via cavo e caricamento nella destinazione.La nostra CLI garantisce la flessibilità di eseguire queste tre fasi separatamente, in modo che la migrazione dei dati funzioni in base alla propria pianificazione e non viceversa.

Progettato per il cloud

Installerai la CLI Lift solo una volta sulla tua macchina on-premise.Dietro le quinte, la CLI funziona con i servizi Lift Core in esecuzione in IBM Cloud per aiutarti a trasferire i dati nel tuo archivio permanente Watson Data Platform.Come qualsiasi altra app cloud, Lift non richiede mai aggiornamenti.Le nuove funzioni sono immediatamente disponibili per te senza che tu debba alzare un dito.

Gratuito

Prova i nostri servizi di dati cloud.Il costo non dovrebbe essere un problema.

Assistenza da parte della community IBM support

Ottieni assistenza dagli esperti IBM

Prodotti correlati
SQL Database IBM Db2 on Cloud

Un database cloud SQL completamente gestito.Implementazione e scalabilità semplici e on demand.

IBM Integrated Analytics System

Esegui operazioni di data science più velocemente con IBM Integrated Analytics System.Una piattaforma dati ottimizzata e pronta all'uso nel cloud, che connette i data scientist ai dati.

IBM Lift: domande frequenti

Consulta le risposte alle domande più frequenti su questo prodotto

Se stai eseguendo la migrazione dei dati dal tuo database IBM PureData System for Analytics (Netezza), è necessario innanzitutto estrarre localmente una tabella del database in un file CSV utilizzando "lift extract".Quindi, sarà possibile trasferire il file di dati CSV nell'area di destinazione di IBM Db2 Warehouse on Cloud utilizzando "lift put".L'area di destinazione di IBM Db2 Warehouse on Cloud è un volume preassegnato utilizzato per il caricamento e lo scratch dei dati.Infine, verrà caricato il file di dati CSV caricato nel motore utilizzando "lift load".Una volta completato il caricamento, è possibile eliminare il file dei dati utilizzando "lift rm".

Se stai migrando una serie di file CSV, dovrai seguire una procedura simile a quella precedente.Inizierai trasferendo i tuoi file di dati CSV nell'area di destinazione Db2 Warehouse on Cloud utilizzando "lift put".L'area di destinazione Db2 Warehouse on Cloud è un volume preassegnato utilizzato per il caricamento e lo scratch dei dati.Infine, verrà caricato il file di dati CSV caricato nel motore utilizzando "lift load".Una volta completato il caricamento, è possibile eliminare il file dei dati utilizzando "lift rm".

No, è possibile migrare database di qualsiasi dimensione.Tuttavia, tieni presente che la durata della migrazione del tuo database dipende dalla velocità della connessione di rete, dal volume di dati non compressi da spostare e dai profili hardware dei tuoi computer di origine e di destinazione.In altre parole, la durata può variare.

La CLI Lift migra le tue tabelle o i file CSV a una destinazione dati di IBM Cloud.Se è necessario migrare altri elementi del database, come tabelle, viste, procedure memorizzate, utilizzare IBM Database Conversion Workbench.

Ti consigliamo di installare ed eseguire la CLI da una macchina che è in rete (con latenza minima) a un'origine del database.In questo modo, i dati vengono estratti e gestiti più velocemente nel tuo ambiente on-premise, migliorando così la durata complessiva della migrazione dei dati end-to-end.

È necessario che sulla macchina su cui è in esecuzione la CLI Lift, siano aperte le seguenti porte:

*Ci sarà traffico di ritorno in entrata quando la connessione IN USCITA è stata avviata dalla CLI Lift verso il cluster Db2 Warehouse on Cloud sulla porta 33001.La porta locale, che sarà una delle porte effimere, sarà scelta casualmente dal sistema operativo.Tutti i firewall moderni sono stateful (o con riconoscimento di connessione o di stato) e si prevede che non sarà necessario aprire alcuna porta IN ENTRATA. 

Scopo       Protocollo Direzione  Destinazione                     Porta
Trasferimento Aspera          TCP                     IN USCITA                     INTERNET                    33001*
Trasferimento Aspera            UDP                     IN USCITA internet                   33001*
Db2 Warehouse on Cloud SSL-secured JDBC          TCP                      IN USCITA internet                   50001
DB2 Warehouse on Cloud REST Load API              TCP                     IN USCITA internet                   8443
Lift Core Services          TCP                     IN USCITA internet

                   443

 

Per Linux e MacOS, lo storage minimo deve essere maggiore o uguale alla rappresentazione su disco della tua tabella più grande (non compressa).

Per Windows, lo storage minimo deve essere due volte maggiore o uguale alla rappresentazione su disco della tua tabella più grande (non compressa).

È possibile eseguire "lift df" per verificare lo spazio su disco disponibile nell'area di destinazione Db2 Warehouse on Cloud for Analytics.È possibile liberare spazio eseguendo "lift rm".Se ancora non hai spazio sufficiente, puoi dividere la tabella in più blocchi di file e caricarli singolarmente utilizzando l'opzione "lift extract –size".

Certamente.È possibile utilizzare l'opzione "lift put --max-throughput" per limitare la velocità di trasmissione utilizzata dal trasferimento dati.

Sì. È possibile impostare le credenziali di connessione come variabili dell'ambiente. È inoltre possibile creare un file delle proprietà e inserire le credenziali del database e le opzioni comuni. Dai un'occhiata a "lift help <command" per visualizzare un elenco di opzioni supportate da CLI Lift.

IBM Lift CLI può essere utilizzato per elaborare le informazioni sanitarie protette regolamentate ai sensi dell'HIPAA se il client, in qualità di titolare del trattamento dei dati, determina che le misure di sicurezza tecniche e organizzative sono adeguate ai rischi presentati dal trattamento e alla natura dei dati da proteggere. IBM Lift CLI non è progettato per elaborare i dati a cui si applicano ulteriori requisiti normativi.

È possibile creare un file di configurazione dell'ambiente denominato lift.environment, ubicato nella directory bin di installazione della CLI Lift ( <Lift CLI install dir>/bin ) con i seguenti contenuti per aggiungere una configurazione proxy HTTP:

Per l'host proxy, utilizzare proxy.host=<hostname>.Per la porta proxy, utilizzare proxy.port=<portnumber>.Entrambi devono essere specificati per far sì che le impostazioni siano attive.Se il proxy richiede l'autenticazione, CLI Lift utilizza l'autenticazione di base nella richiesta CONNECT fornendo proxy.user=<user>e proxy.password=<password> .Entrambi devono essere specificati per far sì che le impostazioni di autenticazione siano attive.

Esempio di contenuti <Lift CLI install dir>/bin/lift.environment (ogni proprietà è su una nuova riga):

proxy.host=myproxy.host

proxy.port=3029

proxy.user=myproxyuser

proxy.password=passwordproxy

È possibile creare un file di proprietà dell'ambiente denominato lift.environment, ubicato nella directory bin di installazione della CLI Lift ( <Lift CLI install dir>/bin ) con i seguenti contenuti per aggiungere un certificato X509 da importare nell'archivio di fiducia.

Per l'host proxy, utilizzare proxy.certificate.path=<fullyqualified path to the X509 certificate file> .

Il certificato viene aggiunto con l'alias ibm-lift-imported-proxy-cert.Se l'alias esiste già, il file non viene importato e deve essere rimosso manualmente prima di eseguire nuovamente la CLI.È possibile rimuovere il certificato utilizzando il keytool Java sull'archivio Java di fiducia della CLI Lift in <Lift CLI install dir>/jre/lib/security/cacerts (ovvero keytool -delete -alias ibm-lift-imported-proxy-cert -keystore <Lift CLI install dir>/jre/lib/security/cacerts -storepass changeit).

Sì, la CLI Lift può essere installata su PureData System for Analytics, ma è necessario associare uno storage aggiuntivo per fornire ai dati estratti spazio sufficiente su disco per la gestione temporanea.

Le seguenti note tecniche spiegano i passaggi per montare i sistemi SAN/NFS su PureData System for Analytics.Includono anche le best practice per associare e configurare lo storage aggiuntivo per PureData System for Analytics.

1. Aggiunta di SAN Storage a PureData Systems for Analytics: http://www.ibm.com/support/docview.wss?uid=swg21700900

2. IBM PureData System for Analytics Installazione NFS sul dispositivo: http://www.ibm.com/support/docview.wss?qid=63d511603b6e6fb3a0216ea69fc0d500&uid=swg21568933

3. Installazione del file system NFS su PureData per sistemi di analytics: http://www.ibm.com/support/docview.wss?qid=a9cf4df18f89517d8338b99a8743f522&uid=swg21971589

Quando si installa la CLI Lift per le origini di PureData System for Analytics, installare la CLI Lift sul sistema di "iniezione" (il sistema utilizzato per preparare i dati da caricare nel database PureData System for Analytics).Tale sistema avrà una buona connettività a PureData System for Analytics e avrà molto spazio su disco per la gestione temporanea dei dati.Tuttavia, se il tuo sistema di iniezione è già completamente caricato, installa la CLI Lift su un sistema simile, connesso in modo analogo, e che presenta uno spazio su disco per la gestione temporanea significativo.

Consigliamo vivamente di installare la CLI Lift su una macchina Linux.Quando la CLI Lift viene installata su una macchina Linux, l'estrazione dei dati dalle origini PureData System for Analytics viene eseguita con funzionalità di scaricamento ad alta velocità.Installa la tua CLI Lift su Linux per una velocità di trasmissione complessiva notevolmente superiore quando la tua origine è PureData System for Analytics.

Consigliamo vivamente di installare la CLI Lift su una macchina Linux con installazione del client Db2.Installando la CLI Lift sulla tua macchina Linux con il client Db2, la velocità di trasmissione complessiva migliora notevolmente.Quando la CLI Lift non riesce a rilevare il client Db2, viene utilizzata una strategia di estrazione diversa e si potrebbe notare una velocità di trasmissione dell'estrazione ridotta.Viene visualizzato un messaggio sulla console "Lift is extracting data at sub-light speeds".È possibile migliorare i tempi di estrazione installando e configurando il client Db2.Per maggiori informazioni, visita http://ibm.biz/BdZcFp"(link esterno a IBM) viene stampato quando il client Db2 non è disponibile sulla macchina in cui è installata la CLI Lift.

Prerequisiti per Lift CLI per utilizzare il client Db2:

1. Il comando db2 (per Linux) o db2cmd (per Windows) deve essere disponibile in PATH.

  • Linux: <INSTANCE_OWNER_HOME>/sqllib/db2profile deve essere applicato all'ambiente prima di eseguire la CLI Lift
  • Windows: il client Db2 deve essere impostato come istanza predefinita

2. L'utente del sistema operativo deve essere incluso nel gruppo SYSADM dell'istanza del client Db2 se la CLI Lift viene eseguita in remoto dal server IBM Db2 per Linux UNIX e Windows.

3. La versione del client Db2 deve essere uguale o superiore alla versione del server IBM Db2 per Linux UNIX e Windows.

Sì. L'estrazione delle colonne nascoste è supportata dalla CLI Lift.Per impostazione predefinita, le colonne nascoste non sono incluse nel file CSV estratto.Se si desidera includere le colonne nascoste nei dati estratti, specificare esplicitamente tutti i nomi delle colonne insieme ai nomi delle colonne nascoste utilizzando l'opzione di selezione delle colonne.Fare riferimento a "lift extract –help" per ulteriori informazioni sull'opzione di selezione delle colonne.

Di seguito sono riportati i prerequisiti per far sì che la CLI Lift utilizzi il client Oracle:

1. Installa i moduli base e gli strumenti del client Oracle.

2. Assicurarsi che il percorso del programma exp venga aggiunto alla variabile di ambiente PATH.

3. A seconda dell'ambiente, potrebbe essere necessario aggiungere il percorso della libreria del client Oracle al percorso della libreria del sistema operativo (ad esempio LD_LIBRARY_PATH).

4. La versione del client Oracle deve essere uguale o successiva alla versione del server Oracle.

Nota: non è necessario preconfigurare la connessione al database di origine dal client Oracle.

Sì. La CLI Lift utilizza una pagina di codice UTF-8 e supporta la conversione dei dati da serie di caratteri Oracle comunemente utilizzati.

Di seguito è riportato un elenco di serie di caratteri di Oracle Database (NLS_CHARACTERSET) supportati:

AL32UTF8, AR8ISO8859P6, AR8MSWIN1256, BLT8ISO8859P13, BLT8MSWIN1257, CL8ISO8859P5, CL8MSWIN1251, EE8ISO8859P2, EE8MSWIN1250, EL8ISO8859P7, EL8MSWIN1253, IW8ISO8859P8, IW8MSWIN1255, JA16EUC, JA16EUCTILDE, JA16SJIS, JA16SJISTILDE, KO16MSWIN949, NEE8ISO8859P4, TH8TISASCII, TR8MSWIN1254, VN8MSWIN1258, WE8ISO8859P15, WE8ISO8859P9, WE8MSWIN1252, ZHS16GBK, ZHT16HKSCS, ZHT16MSWIN950, ZHT32EUC, ALE16UTF16

È possibile determinare la serie di caratteri del database Oracle di origine utilizzando la seguente query SQL:

SELECT PROPERTY_VALUE FROM DATABASE_PROPERTIES WHERE PROPERTY_NAME = 'NLS_CHARACTERSET';

La CLI Lift utilizza una modalità con prestazioni inferiori se la tabella di origine ha uno dei seguenti tipi di dati:

BINARY_FLOAT, BINARY_DOUBLE, LOB, BLOB, CLOB, BFILE, XML, ROWID, UROWID

Ogni tabella viene valutata separatamente.Questa modalità con prestazioni inferiori influisce solo sull'operazione di estrazione della tabella corrente a causa della presenza dei tipi di dati interessati.

No. Lift CLI non necessita di altri strumenti aggiuntivi per la migrazione dei dati.

Inizia con IBM Lift

Inizia con la migrazione dei dati in pochi minuti.

Scarica ora