Dettagli di IBM Information Management System 15

Crittografia pervasiva dei dati

Leggi la documentazione

Proteggi i dati IBM® z/OS® e semplifica la conformità, codificando dati in database VSAM a funzioni complete, sul log IMS e in altri dataset selezionati in conformità con la politica di codifica - con sovraccarico minimo della CPU, senza modifiche alle applicazioni né impatti sugli SLA.

Privacy dei dati migliore nella diagnostica

Leggi il blog

La necessità di proteggere i dati sensibili dei clienti non è mai stata così forte. Con i dati di IMS 15.2 su IBM z15, è possibile etichettare i dati nello storage IMS come sensibili per garantire che vengano oscurati dai dump di dati che sono tradizionalmente impiegati nella diagnostica.

Identifica le anomalie del carico di lavoro delle prestazioni specifiche di IMS

Leggi il white paper (PDF, 1,6 MB)

I carichi di lavoro del mainframe centralizzati e le relative interdipendenze possono rendere difficile l'isolamento e la risoluzione dei problemi riguardanti le prestazioni. IBM z/OS Workload Interaction Correlator sfrutta i dati di riepilogo del middleware come IMS per definire e correlare in modo dinamico le anomalie delle prestazioni, semplificando l'isolamento e la risoluzione di tali anomalie.

Verificabilità e produzione di report su dispositivi mobili

Leggi la documentazione

Propaga le identità degli utenti originali da ambienti distribuiti a IBM IMS™ con verificabilità e sicurezza del callout. È anche possibile produrre report relativi a workload per transazioni su dispositivi mobili. IMS 15 interagisce con IBM z/OS Workload Manager per tenere traccia e produrre report relativi a transazioni su dispositivi mobili e all'entità dell'elaborazione che impiegano.

Potenziamenti alla sicurezza degli utenti dei terminali RACF

Leggi la documentazione

Attiva la raccolta di statistiche RACF® per l'applicazione della password RACF utilizzando un opzione di IMS Connect. Si possono anche utilizzare i caratteri speciali RACF nelle password, che possono essere sfruttate da IMS e IMS Connect.

Supporto per JVM a 64 bit e traccia JVM

Leggi la documentazione

Abilita lo storage a 64 bit e una gestione efficiente della memoria per applicazioni Java native. IMS può acquisire statistiche sull'utilizzo per le JVM in esecuzione in regioni indipendenti da IMS ad intervalli di tempo specificati, che includono il runtime trascorso, la memoria heap utilizzata, i thread elaborati e altro ancora. Le statistiche possono essere visualizzate in SMF (System Management Facility). Si può anche utilizzare una nuova istruzione DD—//STDENV DD—nel JCL di avvio della regione dipendente per migliorare la sicurezza, la flessibilità e il controllo nelle impostazioni della JVM.

Elaborazione dei messaggi OTMA ottimizzata

Leggi la documentazione

I clienti con applicazioni che eseguono l'elaborazione delle transazioni OTMA pesanti, conoscono l'impatto in termini di prestazioni della notifica dei messaggi, della pulizia TPIPE e del controllo del flusso TPIPE a causa dei volumi dei messaggi. Con IMS 15.2 alcuni messaggi OTMA possono essere elaborati nell'ambiente delle code condiviso; aggiungi a questo un processo di pulizia TPIPE appena modificato e il controllo del flusso TPIPE potenziato e aspettati di vedere nuove efficienze nell'elaborazione dei messaggi OTMA.

Prestazioni e ottimizzazione

Leggi la documentazione

Aiuta a massimizzare le prestazioni utilizzando IMS logger, per sfruttare i dispositivi hardware di DFSMS Media Manager. Migliora l'utilizzo della CPU usando CPOOL invece di STORAGE OBTAIN. Un nuovo parametro per il numero di thread attivi simultanei - MINTHRDS - consente di ottimizzare il numero minimo thread attivi simultanei per un singolo archivio dati. La gestione thread della connessione ESAF riduce il sovraccarico su connessioni IMS a ESAF.

Miglioramenti a IMS Connect

Leggi la documentazione

Incrementa il numero massimo di porte da 50 a 200. È stato aggiunto supporto per la specifica di un timeout per le connessioni inattive. È inclusa un'opzione per generare un nuovo ID cliente univoco quando viene rilevato un duplicato.

Opzione di determinazione del prezzo per Value unit

Le versioni con pagamento una tantum di IMS TM e IMS DB sono disponibili per applicazioni o carichi di lavoro distribuiti in partizioni logiche IBM Z New Application License Charge qualificate.

Dettagli tecnici

Requisiti software

IMS 15 richiede i seguenti livelli minimi di versione, release o modifica (fintanto che tali versioni rimangano disponibili e supportate da IBM):

  • Processore dei sistemi IBM z/OS e IBM Z®
  • Java
  • IRLM
  • IBM Db2®, IBM CICS®, IBM WebSphere® MQ e IBM WebSphere Application Server
  • COBOL

Requisiti hardware

IMS 15 funziona solo in modalità z/Architecture® su un processore IBM System z10® o successive versioni.