Funzione in evidenza

I vantaggi di un cloud privato

IBM® Cloud Private offre vantaggi simili ad un cloud pubblico, ma è dedicato ad una singola organizzazione e consente di personalizzare l'ambiente in base a specifiche esigenze e requisiti di sicurezza. Può essere gestito internamente o da terze parti e può risiedere all'interno o all'esterno del firewall aziendale. Questa piattaforma offre i vantaggi del cloud pubblico, oltre a prestazioni superiori, costi prevedibili, sicurezza maggiore e opzioni di gestione flessibili in un cloud privato.

Rispetto delle normative pubbliche e degli standard di settore

Questa piattaforma assicura il rispetto dei criteri e delle normative, nonché la protezione e la conformità dei dati aziendali alle normative pubbliche e agli standard di settore. Con IBM Cloud Private, puoi monitorare e visualizzare tutte le applicazioni gestite sulla piattaforma e aggiornare i workload e la piattaforma base, continuando a utilizzare le tecniche di fornitura senza tempi di inattività.

Sviluppa applicazioni cloud native basate su open standard

Avvalendosi di IBM Microservice Builder e IBM WebSphere® Application Server Liberty, il team di sviluppo può creare applicazioni native per il cloud basate su 12 fattori, rispettando le esigenze di sicurezza e i requisiti di conformità dell'azienda. Fornisce la portabilità, consentendo ai team di sviluppo di creare applicazioni cloud native a prescindere dall'ubicazione e di utilizzarle ovunque, grazie alle toolchain, senza compromettere la sicurezza e la conformità.

Modernizza le applicazioni esistenti

Questa piattaforma usa i servizi pubblici, le nuove versioni di software caricate in container e i framework di sviluppo per ottenere i vantaggi in termini di gestione e uso del cloud, riducendo i rischi legati alle modifiche delle applicazioni. Prodotti come IBM WebSphere, IBM Db2®, IBM API Connect™, Open Liberty, IBM MQ, IBM UrbanCode® e IBM Microservice Builder forniscono gli strumenti necessari per sviluppare, gestire, e supportare ogni tipo di applicazione.

Integrazione con le applicazioni esistenti

Questa piattaforma fornisce funzionalità di livello enterprise, come una piattaforma di container basata su Kubernetes e Cloud Foundry per lo sviluppo e la distribuzione delle applicazioni richieste. IBM Cloud Private fornisce una toolchain DevOps integrata, un catalogo di servizi di integrazione e API coerenti per integrare i dati e i servizi nel cloud. Inoltre, IBM Cloud Private viene eseguito sull'infrastruttura esistente e offre suggerimenti mirati per gestire i workload critici.

Dettagli tecnici

Requisiti software

I requisiti software per IBM Cloud Private includono:

  • Sistemi operativi x86 o Power: RHEL V7.1, V7.2 e V7.3 o Ubuntu V16.04 LTS (anche x86: RHEL V7.4)
  • IBM Z (sono supportati solo i worker): RHEL V7.1 e V7.2 o Ubuntu V16.04 LTS
  • Windows: IE V11, Firefox V44 o V45 e Chrome V50.0.2661
  • Linux: Firefox V44 o V45, ESR V38 o ESR V45
  • MacOS: Safari V9.0.1; x86 Docker: V1.12, V1.13 o CE; Power: V1.12, V1.13 o CE
  • Storage: NFS V4, Gluster FS V3.5.9, Spectrum Scale (via NFS o Hostpath) e tutti i tipi di Kubernetes

Requisiti hardware

I requisiti hardware per IBM Cloud Private includono:

  • Minimo un nodo (è supportata l'installazione di un singolo nodo)
  • Massimo 60 nodi di elaborazione, 300 nodi x86 (limiti testati, nessun limite hardware)
  • Massimo 2.000 pod
  • Massimo 1.000 utenti
  • Specifiche dei nodi, master: 2 core a 2,4 GHz, 4 GB di RAM, disco da 6 GB
  • Specifiche dei nodi, worker: 1 core a 2,4 GHz, 4 GB di RAM, disco da 6 GB