Funzione in evidenza

Proteggere gli ambienti Teradata

Attraverso l'aggregazione di volumi massicci di dati aziendali negli ambienti del database Teradata, le aziende possono trarre nuovi insight e valore strategico dai propri dati. Tuttavia, il processo di aggregazione crea anche rischi imprevisti per la sicurezza. IBM Guardium for Teradata Encryption consente alle organizzazioni di proteggersi da questi tipi di rischi Teradata, offrendo un modo rapido ed efficiente per proteggere i dati non utilizzati negli ambienti Teradata.

Protezione granulare dei dati

IBM Guardium for Teradata Encryption offre protezione granulare dei dati consentendo la crittografia di campi specifici e colonne negli ambienti Teradata. Questa soluzione consente alle organizzazioni di applicare chiavi univoche a colonne differenti. Questo livello di controllo granulare consente agli amministratori di eseguire attività operative senza avere visibilità o accesso ai dati sensibili.

Elevate prestazioni

Gli ambienti con complessità e volumi di big data richiedono prestazioni estremamente elevate. Questa soluzione offre gli elevati livelli di prestazioni necessari per supportare ambienti di big data complessi e garantire la scalabilità in base al numero di nodi Teradata.

Implementazione facile

IBM Guardium for Teradata Encrpyion offre funzionalità FPE (format-preserving encryption) in grado di ridurre al minimo i requisiti di storage e le interruzioni che a volte sono associate alla crittografia. Questa soluzione offre UDF per crittografia e decrittografia che possono facilmente essere integrati nel codice SQL esistente. Grazie a questa soluzione, gli utenti Teradata possono impostare i profili configurabili per inviare le richieste di crittografia e decrittografia, inclusa la scelta tra crittografia AES standard e FPE (format-preserving encryption).

Dettagli tecnici

Requisiti software

Guardium for Teradata Encryption richiede un'appliance virtuale DSM (data security module) distribuita su un hypervisor VMWare (ESXi Server 5.5 o superiore).

L'appliance virtuale DSM potrebbe richiede risorse aggiuntive in base al numero di agent che viene gestito.

La soluzione è disponibile su Teradata (v14.0, v14.10, v15.0, v15.10) su SUSE Linux Enterprise Server (SLES) 10 o SLES 11 SP1.

  • Numero di core CPU DSM: 2 (min) e 6 (consigliato)
  • RAM DSM: 4-16 GB minimo
  • Spazio su hard disk DSM: 100-200 GB

Requisiti hardware

Consultare i requisiti software.