Funzioni di IBM CICS Batch Application Control

Allocazione dinamica delle risorse

Automatizza le attività complesse relative alla pianificazione dell'elaborazione batch per i servizi CICS® online. I programmi batch sono in grado di modificare dinamicamente lo stato dei file VSAM (Virtual Storage Access Method) di proprietà del sistema CICS, delle code dei dati transitori, dei programmi e delle transazioni. Inoltre, le risorse possono essere deallocate da un'applicazione CICS online all'avvio di un flusso di batch e riallocate una volta completata l'elaborazione batch. L'automazione di questo processo consente agli operatori e ai programmatori di sistema di dedicare il loro tempo ad attività più importanti.

Controllo dell'elaborazione per i gruppi correlati

Gestisci i gruppi di risorse correlate e ottieni il controllo delle singole risorse CICS. È possibile elaborare simultaneamente tutte le risorse utilizzate da una specifica applicazione. Un singolo utente può gestire il gruppo di applicazioni ed è possibile elaborare collettivamente gruppi di gruppi utilizzando una funzione di elenco delle applicazioni.

Traccia delle richieste automatizzata

Assicura lo stato corretto delle singole risorse all'avvio dell'area tramite la traccia automatizzata. IBM CICS Batch Application Control for z/OS traccia tutte le richieste di modifica dello stato delle risorse effettuate all'interno e all'esterno delle aree CICS e nell'ambito dei flussi di batch partecipanti con minore necessità di interventi manuali e maggiore produttività.

Risorse predefinite

Gestisci in modo più semplice le applicazioni senza preoccuparti di quali risorse facciano parte di ciascuna applicazione. IBM CICS Batch Application Control consente al team di sviluppo delle applicazioni di definire tutte le risorse rilevanti a ciascuna applicazioni nei gruppi e negli elenchi di applicazioni. Inoltre, è possibile ridurre il tempo richiesto per le finestre di batch notturne o di rimuovere completamente la necessità di interrompere le aree CICS per l'elaborazione batch, offrendo una disponibilità delle operazioni 24x7 per le applicazioni CICS.

Interfaccia di gestione ISPF

Creare e mantenere le informazioni su file, programmi, transazioni e code TD in un file di controllo VSAM KSDS di un'area CICS. L'interfaccia ISPF interviene direttamente sul file di controllo CICS di destinazione. Una funzionalità di guida online integrata fornisce le informazioni sull'utilizzo dell'interfaccia di gestione ISPF; inoltre sono disponibili ulteriori informazioni nella guida per l'utente di CICS BAC, specificamente nel capitolo 6.

Programma di utilità di richiesta batch

Controllare lo stato delle risorse CICS nell'ambito di più aree CICS con il programma di utilità di richiesta batch, che viene eseguita come parte di un lavoro batch standard. Utilizzando CICS Batch Application Control nei lavori batch consecutivi e pianificando più lavori batch per tutto l'arco della giornata lavorativa, è possibile ottimizzare la gestione delle risorse in un ambiente specifico.

Compatibile con CICSPlex

Esecuzione in un CICSPlex® per gestire le risorse per qualsiasi sistema CICS nell'ambito di tale CICSplex.

Funzionalità di lavori batch migliorate

Gestire le attività di amministrazione nel modo più idoneo. CICS Batch Application Control fornisce due modalità: un'interfaccia di gestione ISPF (Interactive System Productivity Facility) e il programma di utilità di gestione dei file. Nelle operazioni quotidiane, è possibile utilizzare i processi batch familiari e gli strumenti basati su terminale.

Programma di utilità di gestione dei file

È possibile eseguire il programma di utilità di gestione dei file CICS BAC, un equivalente batch dell'interfaccia di gestione ISPF, come lavoro batch per creare e mantenere le informazioni in un file di controllo VSAM KSDS di CICS BAC. Consente di emettere comandi add, update, list e delete che intervengono sui contenuti del file di controllo VSAM KSDS di CICS BAC. Sono disponibili ulteriori informazioni nella guida per l'utente di CICS BAC, particolarmente nel capitolo 7.