Cos'è la resilienza IT?

Sia on-premise che sul cloud, la resilienza IT è la capacità di adattarsi a eventi pianificati o non pianificati, mantenendo la continuità di esecuzione dei servizi e delle operazioni.

Quando si dispone della massima resilienza IT, i propri dati restano disponibili, la propria infrastruttura IT continua ad essere operativa, le interruzioni sono ridotte al minimo e i livelli di servizio vengono ripristinati rapidamente.


Una piattaforma per la resilienza informatica

Utilizzata dalle aziende di qualsiasi dimensione, da società Fortune 100 alle startup di nuova generazione, IBM Z rappresenta un investimento per un cloud ibrido di resilienza informatica.

Le soluzioni IBM z15™ erogano una disponibilità fino al 99,99999%*, riducono al minimo gli impatti di un malfunzionamento, accelerano il ripristino e isolano i carichi di lavoro per la protezione contro le minacce interne ed esterne.

Tecnologie e software per la resilienza IT

Riduci l'impatto di un'interruzione

Velocizza del doppio il ritorno agli SLA precedenti all'interruzione dopo il tempo di inattività pianificato o non pianificato.

Utilizza un TTE (trusted execution enviroment - ambiente di esecuzione affidabile)

Isola i carichi di lavoro ad alti livelli di granularità e su larga scala e contribuisci a proteggerli da minacce interne ed esterne.

Raccogli i dati per analizzare i carichi di lavoro

Genera attività di riepilogo del sistema operativo, dei componenti del carico di lavoro e middleware per la verifica delle prestazioni.

Identifica le cause principali attraverso i sottosistemi

Correla, dai priorità e visualizza le attività anomale nei dati con una singola interfaccia utente.

Fai affidamento sul tuo sistema operativo

Scopri cosa rende possibile l'utilizzo di un sistema operativo più sicuro e resiliente.

Esecuzione senza interruzioni

Informazioni sulle tecnologie che contribuiscono alla continuità di esecuzione dei carichi di lavoro di IBM Z.


Quali sono i costi del tempo di inattività?

Nel mondo di oggi, dove mantenere una “connessione continua” è diventato lo status quo, il tempo di inattività è sempre più costoso e inaccettabile. Le aziende devono consolidare la loro resilienza IT, per evitare perdite di fatturato, sanzioni normative e danni di immagine.

Perdita di fatturato

L'88% delle aziende perde 300.000 dollari l'ora e il 40% perde 1,5 milioni di dollari o più.¹

Sanzioni normative

Normativa governativa, monitoraggio e ispezioni aggiungono pressione alla necessità di garantire disponibilità continua.

Danni di immagine

I clienti si aspettano una disponibilità 24x7. Se un servizio digitale non è disponibile, la reazione negativa può arrivare rapidamente.

Ascolta l'esperienza di un cliente

Con soluzioni IBM Z potenti, affidabili e resilienti, garantiamo di poter resistere praticamente a qualsiasi tempesta

Raúl Cruz Franqui, CIO, Department of the Treasury of Puerto Rico

Ulteriori informazioni sulla resilienza dell'infrastruttura IT

Alta disponibilità

Le soluzioni IBM z15 sono progettate per una disponibilità pari al 99,99999%. Ciò significa meno di 9 secondi in media all'anno.

Velocizza il disaster recovery

Esegui i servizi senza interruzioni e ripristina rapidamente le funzioni mission-critical in caso di evento catastrofico.

Fai affidamento sullo storage resiliente

Scopri in che modo IBM Z e IBM Storage interagiscono per aiutarti a raggiungere resilienza e disponibilità 24/7.

Risorse

Redbook sulla resilienza

Scopri in che modo rendere la tua infrastruttura IT ancora più resiliente con IBM Z.

Redbook GDPS®

Raggiungi gli obiettivi che ti sei preposto per il disaster recovery e l'alta disponibilità.

Redbook di IBM z15

Scopri come si può raggiungere un tempo di inattività pari a zero ed evitare le preoccupazioni con una piattaforma server resiliente.

* Dichiarazione di esonero di responsabilità in merito al 99,99999%: Sono stati utilizzati dati interni basati su misurazioni e proiezioni nel calcolo del valore previsto. I server z15 devono essere configurati in un parallel sysplex utilizzando z/OS 2.3 o versioni successive; gestione GDPS di ripristino di dati e middleware su storage e sistemi di distanza Metro, tra cui GDPS Metro Multi-site Workload e GDPS Continuous Availability; e DS888X con IBM HyperSwap. Deve essere abilitata la tecnologia di resilienza necessaria, come ad esempio System Managed CF Structure Duplexing, Sysplex failure management e Capacity Provisioning Manager. Altre configurazioni possono presentare diverse caratteristiche di disponibilità.