Panoramica

Un'azienda di telecomunicazioni determina che la sua priorità assoluta è avvicinarsi ai propri clienti - sui loro dispositivi. Il team di sviluppo inizia creando un'app per dispositivi mobili che consente ai clienti di pagare le bollette e visualizzare i dati di utilizzo. Il team, inoltre, decide di creare questa app nel cloud. Ciò manterrà bassi i loro costi e fornirà la possibilità di aggiornare facilmente l'app quando i clienti chiedono funzionalità aggiuntive.

Testimonianze

"La tecnologia ha rivoluzionato questo settore trasformando il modo di lavorare e di realizzare la personalizzazione delle esperienze. Con l'evolversi della tecnologia e grazie alla possibilità di ascoltare le richieste dei clienti, siamo sempre più in grado di offrire esperienze uniche. IBM, con la sua tecnologia, ci aiuta a raggiungere quell'obiettivo”.

- Mateo Ramón, Chief Information Officer, Grupo Piñero

Tour

1. Creare un'app front-end locale

Il team inizia con uno stack Node.js precostituito e lo personalizza per adattarlo ai loro requisiti. Lo implementano localmente.

Diagramma di architettura che mostra uno stack Node.js Express per l'applicazione web e per utilizzare lo stack Spring Boot per l'applicazione di back-end

2. Stabilire la connessione a un back-end locale

Il team sceglie un'app precostituita per il back-end. Ne personalizzano il codice, lo implementano localmente e lo connettono all'app di front-end.

Schermata che mostra un utente che inserisce del testo in un file xml. Per connettersi al back-end.

3. Implementare su Red Hat® OpenShift® su IBM Cloud®

Utilizzando una pipeline precostituita, il team implementa l'applicazione su Red Hat OpenShift Container Platform. Ciò la rende disponibile per l'utilizzo da parte dei clienti.

Red Hat OpenShift in esecuzione all'interno di IBM Cloud Pak for Applications

Caso di utilizzo: Modernizza le app tradizionali

Fai leva sui sistemi principali - anche se non si trovano sul cloud.