IBM Watson semplifica la gestione delle pratiche legali con l’intelligenza artificiale

di Paola Piacentini



RP Legal&Tax sceglie le soluzioni di IBM Watson e le competenze di Team Netuse, business partner IBM con un’esperienza consolidata nel settore legale, per semplificare la gestione delle Due Diligence.

La soluzione di AI, abilitata dalle capacità di elaborazione del linguaggio naturale di IBM Watson Discovery e IBM Watson Knowledge adottata dallo studio legale, è stata addestrata, grazie alla collaborazione tra IBM, Team Netuse e gli esperti di diritto di RP Legal & Tax, a svolgere la parte più compilativa e time consuming delle due diligence, ovvero l'individuazione dei dati relativi a mutui e garanzie, nonché la relativa preparazione dei report. In questo modo, il professionista può concentrarsi sulle questioni legali più rilevanti e sulle strategie necessarie per soddisfare le esigenze dei suoi clienti.

I risultati del progetto pilota sono stati molto positivi. Infatti, è stato rilevato un risparmio di tempo del 70% nelle attività a minor valore aggiunto.

L'intelligenza artificiale è quindi un grande supporto, non solo dal punto di vista della semplificazione dei processi e della riduzione dei tempi di esecuzione, ma anche nell'affidabilità dei dati estratti e quindi nel valore per il cliente finale. Gli ambiti di applicazione in campo legale sono infatti diversi: RP Legal & Tax lo sta utilizzando, ad esempio, su progetti per la gestione dei crediti non performing (NPL) e la gestione dei reclami. In generale, però, è uno strumento utile in tutti quei contesti in cui è necessario analizzare grandi quantità di documenti e trasformarne il contenuto in informazioni che possono essere elaborate e archiviate digitalmente.

Questo progetto ha anche permesso agli avvocati di RP Legal & Tax Studio Associato di familiarizzare con l'AI e di ampliare le proprie competenze tecnologiche, grazie al supporto del Team Netuse. Come ha dichiarato Davide Nervegna, Partner e Avvocato di RP Legal & Tax Studio Associato: "L'interazione tra il professionista e la macchina permette lo sviluppo di un know-how proprietario che può essere utilizzato dallo studio in altri progetti. Inoltre, contribuisce alla formazione di nuove generazioni di avvocati esperti nell'uso degli strumenti digitali e in grado di realizzare progetti ad alta tecnologia con i clienti".

"Per essere di ausilio alle persone nel loro lavoro quotidiano, l'AI deve comprendere il linguaggio del business - dice Fabrizio Saltalippi, Direttore IBM Ecosystem Italia - questo progetto dimostra come la tecnologia, se combinata con la conoscenza umana, può portare innovazione e supporto anche in settori storicamente considerati fortemente tradizionali."

“Team Netuse, forte della sua expertise in ambito legale e delle sue competenze nelle funzionalità dell’AI, si mette a disposizione dei professionisti per la realizzazione di soluzioni cognitive che combinano le potenzialità dell’intelligenza artificiale con la gestione documentale.– dichiara Giovanni Resnati, partner Team Netuse - Oggi l’AI permette di ottenere un reale vantaggio competitivo e progetti come questo ne sono testimonianza.

La trasformazione digitale comporta un cambiamento innovativo sia nella tecnologia che nella pratica che riguarda tutte le aree del business e, soprattutto, un cambiamento di mentalità, anche in un settore così tradizionale come quello legale. Questi cambiamenti richiedono competenze specifiche e apertura all'innovazione, per cui è essenziale conoscere i nuovi strumenti per poterne sfruttare tutto il potenziale.

27 maggio, 2021

Paola Piacentini, External Relations
@ppiac

Visit us on LinkedIn