CaixaBank potenzia le capacità digitali con IBM Cloud for Financial Services ed entra nella nuova IBM Cloud Multizone Region in Spagna

di Claudia Ruffini



Openet IBM ha annunciato oggi la sua prima IBM Cloud Multizone Region (MZR) in Spagna e un nuovo accordo con CaixaBank, principale gruppo finanziario spagnolo e uno dei più grandi istituti finanziari in Europa, volto a potenziare le capacità digitali dell’istituto bancario grazie all’utilizzo di IBM Cloud for Financial Services e all’accelerazione favorita dalla MZR.

IBM è partner tecnologico di CaixaBank da oltre 50 anni. Con questo accordo, CaixaBank potrà avviare il suo progetto CloudNow che mira a far evolvere le applicazioni core aziendali, migliorare l’efficienza e rafforzare la visione innovativa dei servizi finanziari con availability e resilienza potenziate.

“IBM è diventato un partner indispensabile nello sviluppo delle capacità digitali di CaixaBank, non solo per la sua profonda comprensione delle sfide del settore finanziario, ma anche perché ci ha permesso di progredire nel futuro del settore bancario. Questa collaborazione ci ha aiutato a combinare le nostre attuali infrastrutture tecnologiche con un ambiente aggiornato e potenziato dalla tecnologia cloud e dall’intelligenza artificiale. La nuova MZR rappresenta una pietra miliare per continuare a offrire ai nostri 21 milioni di clienti la migliore user experience mantenendo i più alti livelli di riservatezza e protezione delle informazioni”, ha affermato Gonzalo Gortazar, CEO di CaixaBank.

La nuova MZR di IBM si inserisce nella sua strategia hybrid cloud, volta ad aiutare le organizzazioni europee nel distribuire anche carichi di lavoro ‘mission-critical’ nel cloud ibrido, assicurando elevati livelli di sicurezza e adempiendo ai requisiti di data sovereignty e conformità normativa. L’espansione della presenza di IBM è un chiaro segnale della volontà di continuare a investire per la crescita del business in Europa, inclusa la creazione di centinaia di posti di lavoro in Spagna. IBM continua a sostenere l’impegno dell’Unione Europea per costruire una maggiore fiducia nell’economia digitale.

“IBM è orgogliosa di fornire a CaixaBank una piattaforma tecnologica che garantisce i massimi livelli di fiducia, sicurezza e privacy. Le soluzioni di cloud ibrido e AI di IBM aiuteranno CaixaBank a rafforzare il suo modello di business e migliorare la customer experience. Questa partnership è un ottimo esempio del nostro impegno ad utilizzare tutto il potenziale della tecnologia per far evolvere il tessuto imprenditoriale e sociale”, ha affermato il CEO di IBM, Arvind Krishna.

IBM Cloud for Financial Services incorpora controlli di sicurezza e conformità built-in per aiutare le aziende a ridurre le barriere normative che ostacolano la modernizzazione informatica e delle applicazioni IT. Supportata da un ecosistema in crescita di oltre 100 partner tecnologici e FinTech, la piattaforma è progettata per accelerare la trasformazione delle istituzioni finanziarie affrontando al contempo i potenziali rischi sistemici del settore lungo tutta la supply chain.

Nell’ambito di questo accordo, Kyndryl, la nuova società pubblica indipendente che verrà creata in seguito alla separazione della divisione di business Managed Infrastructure Services di IBM, aiuterà CaixaBank a integrare il nuovo modello di cloud ibrido, mentre IBM Global Business Services metterà a disposizione dell’organizzazione la propria profonda esperienza nel settore con l’obiettivo di sostenere continuamente le opportunità di innovazione.

Le MZR di IBM sono composte da tre o più data center, ognuno dei quali è una singola ‘Availability Zone’, progettata per fare in modo che un singolo guasto o interruzione possa essere limitato ad un solo data center anziché espandersi in tutte le zone. In questo modo, IBM garantisce servizi cloud omogenei e una maggiore resilienza per aiutare i clienti a eseguire continuamente carichi di lavoro ‘strategici per il business. CaixaBank e altre aziende in tutta Europa avranno accesso alle funzionalità di sicurezza e automazione e alle soluzioni di Red Hat, oltre alla rete IBM Cloud per un supporto nella gestione della proprietà dei dati e della conformità alle normative durante tutto il percorso di integrazione del cloud ibrido.

16 settembre 2021

Claudia Ruffini, IBM Cloud, Security and Blockchain Communications Leade
@cla_ruffini



Visit us on LinkedIn