Crederci fino in fondo. Sempre



"Parlare di food associando bene il ‘brand Milano’, già sede di un grande Expo, alla figura di Barack Obama, vera e propria icona di leadership: quello è stato il mio obiettivo durante le giornate dell’ultima edizione, andate letteralmente in mondovisione. Perché il Paese e la nostra città - sostiene Marco Gualtieri, ideatore e presidente di Seeds&Chips - hanno tutte le carte in regola per essere considerate, anche su questo tema, un punto di riferimento a livello globale". Una sorta di Silicon Valley italiana, in parole povere.

A colpire l'immaginazione di migliaia di dipendenti di IBM Italia, nel corso dell'ultimo Quarterly Communication Meeting, è stata la determinazione di quest’uomo. Un imprenditore del digitale, con le idee ben chiare, e una missione precisa: collocare il tema del cibo e dell'acqua, e degli innovatori capaci di ridisegnarne il futuro, al centro del dibattito sulle grandi sfide mondiali che ci attendono. Con risultati tangibili, come ci ricorda la cronaca.

Startupper per vocazione, nel '98 Gualtieri entra da protagonista nella nascente new economy italiana dando vita a TicketOne, primo servizio online di ticketing capace di posizionarsi presto tra i leader di mercato. È stato quindi socio fondatore di Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico in Italia e oggi, tra gli altri, è membro del board del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights.

"Food e tecnologia sono un binomio imprescindibile - ricorda Gualtieri - tanto più oggi avendo a disposizione strumenti inimmaginabili sino a pochi anni fa. Si pensi alla blockchain e a quali risultati potremo presto ottenere dal punto di vista della tracciabilità e della sicurezza degli alimenti. Nel suo complesso, l'innovazione ha raggiunto livelli tali da permetterci di intervenire in ogni passaggio della filiera, sulle modalità in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito e consumato. Dall'agricoltura di precisione alle cucine intelligenti, insomma. Un giorno, queste ultime comunicheranno direttamente con i luoghi di coltivazione e produzione".

Il prossimo appuntamento del Salone internazionale dedicato ad aziende e startup digitali della filiera agroalimentare ed enogastronomica è fissato dal 7 al 10 maggio 2018, sempre a Milano. Ospitando, anche questa volta, personaggi di grande caratura. I nomi? Da John Kerry, ex segretario di Stato Usa, a Howard Schultz, fondatore della catena Starbucks. Da Melinda e Bill Gates a un certo Paul David Hewson, in arte Bono.

#in300sec

2 novembre 2017

Alessandro Ferrari, External Relations & Executive Communications leader

Visit us on LinkedIn