Vai al contenuto principale

Città più intelligenti

Quartieri sicuri. Scuole eccellenti.
Traffico contenuto.
Tutto questo è possibile.

Le città più vivibili del mondo nel 2008. 1. Vancouver, Canada. 2. Melbourne, Australia. 3. Vienna, Austria. 4. Perth, Australia. 5. Toronto, Canada. 6. Helsinki, Finlandia. 7. Adelaide, Australia/. Calgary, Canada. 9. Ginevra, Svizzera/ .Sydney, Australia/. Zurigo, Svizzera. In base a cinque parametri fondamentali: stabilità, assistenza sanitaria, cultura e ambiente, istruzione e infrastrutture. economist.com, 28 aprile 2008

Crescita intelligente

Crescita intelligente

Città è spesso sinonimo di traffico, di inquinamento, di sprechi energetici, di burocrazie inefficienti, d’insicurezza, di precarietà. Ma la città è anche lo spazio nel quale si incontrano il dovere della buona amministrazione e il diritto del cittadino alla soddisfazione delle proprie aspirazioni.

Il 50% della popolazione mondiale vive in città, in Italia il 43% della popolazione si concentra nei comuni con più di 30.000 abitanti (il 4% del totale), numeri questi che fanno capire come le città siano motore dell’economia, oltre che luogo privilegiato dell’intelligenza, della ricerca, dell’innovazione, della partecipazione e della convivenza, della cultura e dell’istruzione.

Se, alla luce di tutto questo, ci interroghiamo su come si possa avviare uno sviluppo urbano sostenibile, comincia ad emergere la possibilità di sfruttare la tecnologia per rendere la città moderna luogo privilegiato di efficienza e risparmio energetico, di rispetto dell’ambiente, di accessibilità, di fruizione del patrimonio culturale, immensa ricchezza del nostro paese.

Non solo. Un approccio sistemico e la capacità di integrazione permettono di valorizzare gli investimenti già fatti, riqualificando e ottimizzando tutta l’informazione diffusa già in nostro possesso. Il risultato finale? Città più vivibili, a misura d’uomo. Città più intelligenti.

Il progetto città più intelligenti di IBM raccoglie soluzioni innovative attorno a sei specifiche aree che rispondono ad altrettanti bisogni del cittadino.

Un uso più intelligente della tecnologia può contribuire a rendere la tua città più accessibile, a offrirti più servizi e una migliore qualità della vita.

Il rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano 2009 (PDF, 433KB) illustra come molte delle sfide che le nostre città affrontano tutti i giorni possano essere portate a termine con successo.


 

In tutto il mondo si sta infondendo intelligenza nel modo in cui le città funzionano: Dubuque, Bordeaux, Taipei e altre ancora.


 

Una nuova intelligenza al servizio del cittadino.

In sintesi, si tratta di un approccio sistemico, globale e aperto, capace di abilitare una "nuova intelligenza" attraverso l'integrazione di soluzioni e applicazioni informatiche già esistenti e di queste ultime con nuovi interventi progettati su misura, sulla base delle scelte e delle necessità delle comunità cittadine.

Il Comune di Parma è stata la prima città in Italia ad aver firmato un protocollo di intesa con IBM con l'obiettivo di creare un tavolo di confronto sui temi dell'innovazione, tavolo che consentirà di ragionare sul futuro della città e provare a studiare nuove soluzioni grazie all'utilizzo della tecnologia.

Il Comune di Salerno ha scelto di dare priorità ai temi della "accessibilità" e dell'assistenza alle categorie più deboli, seguendo l'approccio sistemico "Human Centric" di IBM. Il primo obiettivo è l'abbattimento delle barriere architettoniche, grazie alla realizzazione di un primo percorso sperimentale per rendere accessibile agli ipovedenti il Teatro municipale "Giuseppe Verdi". Il secondo progetto intende realizzare una "guida" innovativa per il Giardino della Minerva.

Parma è la prima tra le città italiane ed europee ad avere firmato il protocollo d’intesa con IBM che porta il comune emiliano ad abbracciare la visione di una Smarter Town, realtà evoluta che usa più efficacemente le proprie risorse a vantaggio di una migliore qualità della vita.

 

Guarda il video.

Un’idea per crescere in modo intelligente

Per la prima volta nella storia la maggioranza delle persone abita in città. Allora le città devono diventare più intelligenti. Come?

 


 

Città innovative



 

Trasporti più intelligenti
Alcune città iniziano con la trasformazione dei sistemi di trasporto. Stoccolma, Dublino (US), Singapore (US) and Brisbane (US) collaborano con IBM per sviluppare sistemi intelligenti che prevedono, tra l'altro, strumenti predittivi, smart-card e tariffe "congestion charging" per ridurre il traffico e l'inquinamento.

Vigilanza e interventi di emergenza più intelligenti
New York, Syracuse (PDF, 184KB), Santa Barbara (US) e St. Louis (US) utilizzano analisi dei dati, dispositivi wireless e funzionalità di videosorveglianza per rafforzare la lotta al crimine e coordinare le unità di emergenza.

Entro il 2050, il 70% della popolazione vivrà in città.  Esisteranno almeno 27 megalopoli con 10 milioni di abitanti, rispetto alle 19 attuali.

Le città sono perfette per promuovere il cambiamento e le energie rinnovabili. Le città possono rappresentare una piattaforma per l'innovazione tramite la creazione di gruppi di business incentrati sull'energia pulita. Claude Turmes. Membro del Parlamento Europeo. Reuters, 10 febbraio 2009.

Si sta sviluppando un nuovissimo movimento impegnato nella creazione di città intelligenti che miglioreranno la situazione attuale. L'idea è alimentata dalle preoccupazioni per i cambiamenti climatici e dalla necessità di trovare alternative ecologiche ai carburanti inquinanti, all'energia nucleare e all'inaffidabilità delle importazioni di gas. Reuters, 10 febbraio 2009.

Gestione più intelligente dell'energia e dell'acqua
IBM collabora con le agenzie governative locali, gli agricoltori e gli allevatori del bacino del fiume Paraguay-Paraná, dove sorge la città di San Paolo per comprendere i fattori che possono aiutare a salvaguardare la qualità e la disponibilità del sistema idrico.

Malta (US) sta costruendo un'infrastruttura intelligente che collega i sistemi elettrici e idrici, in grado di rilevare eventuali perdite, consentire di applicare tariffe variabili e fornire maggiore controllo ai consumatori. Inoltre , consentirà di sostituire i combustibili fossili con fonti di energia sostenibili.

Amministrazione più intelligente
Albuquerque (PDF, 142KB), la capitale del Nuovo Messico, utilizza una soluzione di business intelligence per automatizzare la condivisione dei dati tra 7.000 dipendenti in più di 20 uffici, in modo che ogni dipendente possa avere una singola versione delle informazioni. Grazie a questa soluzione è stato possibile ottenere un risparmio di circa il 2.000%.

Tre consigli locali britannici hanno adottato un nuovo modello di business IBM che ha modificato radicalmente la gestione delle amministrazioni locali. Con Southwest One Shared Services (PDF, 200KB), IBM gestirà l'infrastruttura IT, l'approvvigionamento e le funzioni di sviluppo dei dipendenti e dei servizi ai clienti, consentendo alle agenzie di concentrarsi sulla fornitura dei servizi essenziali ai cittadini. Il modello può espandersi e includere fino a 30 agenzie del settore pubblico.

Cosa ne pensi?  Vota l'area più importante per te. Partecipa al sondaggio