Vai al contenuto principale

Sicurezza Più Intelligente

Opportunità di innovazione con un approccio intelligente al risk management.

Anticipare e prevenire gli eventi prima che si verifichino


Immagina che qualcuno tenti di forzare la porta di casa tua. Ora immagina che avvenga 60.000 volte al giorno.

Questo è il numero di volte in cui l’infrastruttura IT di un’azienda media è sotto attacco. Nei soli Stati Uniti, negli ultimi cinque anni, ci sono stati ben 354 milioni di violazioni della privacy. Nel gennaio del 2009 un singolo episodio di cibersicurezza ha compromesso 130 milioni di carte di credito.

Purtroppo le aziende devono affrontare anche altri tipi di rischi oltre agli attacchi dolosi. Ci sono rischi relativi al business, come audit, lancio di nuovi prodotti, future iniziative di marketing, rispetto di standard.. Infine, rischi dovuti a disastri naturali, blackout, atti di guerra o anche crisi economiche. Tutti questi rischi possono essere limitati se si identificano i punti deboli e si pianifica di conseguenza.

40% è la percentuale di aziende che, senza piani di business continuity e recovery, falliranno in pochi anni dal verificarsi di un disastro.  Fonte: IBM Global Services White Paper, “Beyond Disaster Recovery”, 1 giugno 2009.


 

Sicurezza è il comportamento adottato per proteggere persone, beni, dati e tecnologie all’interno di un’azienda.  Resilienza è la capacità di adattarsi e rispondere rapidamente a sconvolgimenti nel business e di mantenere l’operatività.

Sei pronto?

Dov’è vulnerabile la tua azienda? Le tue attività di risk management ti permettono di rispondere rapidamente alle minacce quotidiane? ti aiutano a gestire meglio i rischi aziendali?

Scopri se la tua azienda è pronta ad affrontare i rischi. Lo strumento di autovalutazione del risk management ti aiuta a capire come, attraverso la tua azienda, sono implementate le tre discipline chiave di un maturo risk management:

  • controllo efficace del rischio
  • solide infrastrutture IT
  • una cultura della consapevolezza del rischio

Business continuity and resiliency self-assessment tool.

71% è la percentuale di CIO che pianificano investimenti addizionali in risk management e compliance.Fonte: IBM Global CIO Study, The New Voice of the CIO, 10 settembre 2009.

Non è più sufficiente sviluppare una costosa infrastruttura e disporre di una serie di strumenti per minimizzare l’impatto del rischio e ritornare alla normalità dopo un disastro. La sicurezza non può essere unicamente responsabilità di chi si occupa delle normative o di uno specifico reparto aziendale. Le aziende moderne devono sviluppare una strategia di business intelligente che prenda in considerazione anche la gestione del rischio. Aziende, città, comunità, agenzie governative e civile società condividono—e influenzano—i sistemi critici del nostro pianeta.

Scopri di più sulle risorse che i CIO e i CFO hanno a disposizione per gestire il rischio


 

Dubai Gold & Commerce fa affidamento su informazioni in tempo reale

In Medio Oriente la Borsa dell’oro e delle commodities del Dubai può ridurre i rischi, identificando i punti vulnerabili e proteggendo ogni singola transazione mentre si muove attraverso il sistema. Informazioni in tempo reale forniscono protezione preventiva, infondendo fiducia in un settore dove la fiducia è cruciale. In tre anni, la Borsa ha mantenuto il 99,9% di affidabilità del sistema ed è riuscita al tempo stesso ad eliminare tutte le violazioni alla sicurezza e le interruzioni dovute a virus e altri attacchi informatici.

USGA, un green in rapida ripresa

Dopo aver sperimentato una crescita esplosiva di dati e contenuti multimediali, la USGA (United States Golf Association) aveva bisogno di aggiornare le procedure di backup tradizionali per poter accedere tempestivamente ai dati critici. IBM ha realizzato una soluzione remota di cloud computing per proteggere ogni giorno 590GB di dati e conservarli per una settimana. In caso di necessità la USGA può accedere a questi dati attraverso un meccanismo di ripristino assistito. La soluzione include a anche un’apparecchiatura locale per aiutare a proteggere tempestivamente i dati della USGA e a fornire un punto di ripristino.

CSX viaggia sui binari 24 ore su 24

Il sistema ferroviario di CSX Corporation serve 23 stati americani e due province canadesi. Ma produce profitto solo quando i treni si muovono, per cui ogni interruzione significa merci non consegnate e quindi fatturato zero. Le attrezzature di disaster recovery di IBM aiutano CSX a riattivare i sistemi al più presto in caso di blackout, con punti di ripristino continuamente aggiornati in tempo reale.

La sicurezza delle reti aziendali ai tempi di Facebook

Questo progetto, promosso da IBM, è rivolto alle persone e alle aziende che non hanno fiducia nei social network a causa dei pericoli derivanti per i loro sistemi e la riservatezza dei dati. Si vuole pertanto diffondere la consapevolezza e la cultura per un uso responsabile: il fenomeno social network, infatti, ormai non è più arginabile e non si può eliminarlo nel contesto aziendale semplicemente bloccandone l’accesso. Bisogna invece cercare di comprenderlo e guidarlo in modo adeguato e consapevole.

La sicurezza delle informazioni nell’era del Web 2.0

Il progetto, promosso da IBM, si propone di discutere sul tema della sicurezza informatica e su come gli strumenti offerti dal web 2.0 possono essere amministrati senza mettere a repentaglio la sicurezza dei sistemi. Il documento vuole rendere noti i nuovi rischi e pericoli derivanti dall’uso del web 2.0 con priorità rivolta all’ambito delle aziende e della pubblica amministrazione.