Vai al contenuto principale

Denaro più intelligente

Rendere molto più intelligente la gestione
del denaro a livello globale:
ora è possibile

Scarica il PDF.



Denaro più intelligente per un pianeta più intelligente

Solo l'11% dei nostri soldi è in contanti. Il resto è costituito da informazioni digitali e intangibili. Per questo abbiamo bisogno di sistemi più intelligenti per gestire il flusso di denaro che circola sul nostro pianeta.

 

Una serie di conversazioni su un pianeta più intelligente. Denaro più intelligente per un pianeta più intelligente.

Sappiamo bene che nella recente crisi finanziaria molto denaro è svanito. Ma che cosa è andato perso? Certamente non il denaro contante che nel mercato finanziario USA, ad esempio, rappresenta solo l’11%. Tutto il resto del nostro denaro fluisce in forma digitale: da un assegno ad una banca, da lì ad un negozio da dove poi risale attraverso la supply chain del negozio per venire depositato in un altro conto bancario… e così via.

In altre parole il denaro è stato trasformato in una serie di 0/1. È diventato intangibile e invisibile. È un’informazione. E questo è all’origine del problema che stiamo affrontando, ma anche della sua soluzione.

Indubbiamente, la sostituzione del denaro fisico con quello elettronico – e tutto l’insieme di innovazioni finanziarie che hanno accompagnato questo cambiamento – hanno contribuito alla crescita e al prosperare dell’economia mondiale. E hanno anche contribuito a migliorare il tenore di vita di molte persone. Ma i sistemi tecnici e di gestione non sono stati al passo con questa evoluzione: non hanno saputo fornire i segnali d’allarme in presenza di situazioni a rischio, al rialzo o al ribasso. 

Tuttavia la digitalizzazione che ha aiutato a creare questa sfida oggi ci fornisce i mezzi per trovarne la soluzione. L’intelligenza sta permeando il modo in cui tutto il mondo funziona, anche i nostri sistemi finanziari. Siamo tutti coscienti del progresso che ci hanno portato i Bancomat, le carte di credito e l’online banking.  Ma la trasformazione in atto dietro a tutto questo è molto più profonda. Una capacità di elaborazione senza precedenti e di analisi avanzata può trasformare un’enorme mole di dati in conoscenza operativa, in tempo reale. Ciò significa per noi poter avere un sistema finanziario più sicuro, trasparente e intelligente.

Possiamo già constatarlo in diverse nazioni nel mondo. Il nuovo sistema di integrazione delle informazioni realizzato per il Ministero delle Finanze della Repubblica Ceca, ad esempio, fornisce insight che aiutano a fissare le norme monetarie e a gestire il budget dello stato e la finanza pubblica in modo più efficiente. 

Possiamo osservarlo in numerose istituzioni interconnesse. Il consorzio Operational Riskdata Exchange Association, composto da 52 importanti istituti fi nanziari, utilizza dati resi anonimi per migliorare i modelli statistici, quantificare in modo più accurato l’esposizione ai rischi e rispondere a norme e regole di conformità. 

Possiamo vederlo nella trasformazione di interi mercati a livello mondiale. Consideriamo ad esempio, la borsa internazionale di valute, il più grande mercato del mondo: l’Intraday Settlement Risk del valore di più di 2 trilioni di dollari in volume – equivalente a più del 50% delle transazioni di borsa straniere - è stato azzerato.

 Infine, attraverso organizzazioni internazionali come Grameen Foundation e Financial Information Network and Operations Ltd.  (FINO) anche le popolazioni più povere nel mondo riescono ad avere beni finora per loro inaccessibili. Grazie a operazioni di microfinanza resa possibile dalla tecnologia, infatti, possono accedere a prestiti senza spese collaterali e servizi finanziari a sostegno di attività lavorative che generano reddito. Un futuro migliore, dunque, per milioni di famiglie e di comunità. 

Sono cambiamenti che ci fanno sperare, ma ne servirebbero molti altri ancora. Cresce il consenso sulla necessità di un ente centrale di sorveglianza del rischio che aiuti a evitare crisi future, che lavorando in collaborazione con il Fondo Monetario Internazionale e altre istituzioni possa creare un sistema di allarme anticipato per la finanza mondiale.

Ristabilire fiducia e certezze è, senza dubbio, una sfida che va oltre la tecnologia. È una questione di regole e di etica. Nessun sistema potrà mai annullare completamente il rischio. Ma i benefici di una finanza più intelligente sono evidenti per tutti: legislatori, banchieri, investitori, aziende e comunità in tutto il mondo. Tutti coloro per cui benessere e prosperità dipendono da un sistema finanziario stabile, sicuro e accessibile a tutti. 

Costruiamo insieme un pianeta più intelligente.




Think